Acr Messina, no alle critiche: è subito il momento di rimanere uniti e lottare - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Acr Messina, no alle critiche: è subito il momento di rimanere uniti e lottare

Emanuele Rigano

Acr Messina, no alle critiche: è subito il momento di rimanere uniti e lottare

lunedì 19 Settembre 2011 - 10:19
Acr Messina, no alle critiche: è subito il momento di rimanere uniti e lottare

L’invocazione della curva, che ha chiesto maggiore determinazione, è un invito a fare ognuno la propria parte. L’ambiente è chiamato alla compattezza, così i risultati arriveranno

La curva sud ha sostenuto la squadra per tutta la partita, persa contro il Sambiase. Alla fine un solo coro: “Uscite fuori le palle”. Inequivocabile. I tifosi giallorossi chiedono alla squadra di cambiare subito rotta. Ricaricare le batterie e recuperare la strada perduta. L’atteggiamento dei calciatori in campo non ha convinto, così come i limiti tattici emersi in un pomeriggio in cui tutto sembra essere andato storto. Attenzione però alla facili crocifissioni. L’appello dei supporters peloritani è un messaggio, anche forte, ma di amore. Noi ci siamo sempre, faremo la nostra parte, voi fate la vostra.

I soli due punti in classifiche dopo tre partite servono forse a comprendere la difficoltà di un torneo in cui nessuno ti regala niente. E’ vero, siamo il Messina, nobile decaduta. Ma le partite dobbiamo vincerle sul campo. Gli avversari temono il blasone e i nostri nomi, ma moltiplicano le forze proprio per questo. Idee, analisi, proposte: spazio aperto in settimana. Non critiche. Questo è un momento difficile, che è arrivato subito, ad inizio campionato. E va affrontato come tale.

Dopo anni di buio totale non possiamo che essere contenti di avere una società messinese, seria e che sta cercando di fare le cose per bene. Un passo alla volta. Il risultato del campo è certamente importante, fondamentale, e perdere non piace a nessuno. Figuriamoci a chi in serie D si sente ospite provvisorio. Ma bisogna ancora stringere i denti, stimolare la squadra e continuare a sostenere i colori al di là dei risultati. Che arriveranno. Sono i primi passi della rinascita, che transita anche dalla maturità di una piazza che deve ritrovare solidità e unità anche al proprio interno. Dunque compatti, verso lo stesso obiettivo. Parliamo, confrontiamoci, dialoghiamo anche in maniera accesa. Tutto per un solo fine: il Messina.

Già da domenica, quando i peloritani affronteranno il Noto. Spingiamo la squadra e torneremo a casa con i tre punti. Forza Messina!

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007