Estate altalenante alle Eolie. Turismo in ripresa solo da agosto, quali le cause? - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Estate altalenante alle Eolie. Turismo in ripresa solo da agosto, quali le cause?

Salvatore Di Trapani

Estate altalenante alle Eolie. Turismo in ripresa solo da agosto, quali le cause?

giovedì 22 Agosto 2019 - 15:14
Estate altalenante alle Eolie. Turismo in ripresa solo da agosto, quali le cause?

Si è trattato di un’estate difficile, per le Eolie che hanno registrato un afflusso di turisti non sempre costante. In ripresa le visite solo dal mese di agosto, il direttore del Therasia Resort & Spa di Vulcano prova a spiegare le cause.

Un’estate non del tutto proficua quest’anno, per le Eolie. Altalenante, infatti, è stato l’afflusso di visitatori e il turismo ha faticato a decollare sino ai primi di agosto quando finalmente commercianti e imprenditori dell’arcipelago hanno potuto tirare un sospiro di sollievo. Tante le cause, secondo Umberto Trani, direttore del Therasia Resort & Spa di Vulcano, che prova a dire la sua sull’argomento.

“Rispetto agli anni precedenti, la stagione è stata altalenante –spiega Umberto Trani– Quest’anno a causa del maltempo maggio è stato un mese catastrofico, mentre a giugno abbiamo avuto una buona ripresa. La stessa cosa purtroppo non possiamo dire di luglio, mese che ha subito forti rallentamenti dal punto di vista delle prenotazioni a causa degli eventi di Stromboli. Eventi che ci hanno penalizzato, così come il comunicato stampa del Ministero degli Affari Esteri francese che ha vivamente sconsigliato un viaggio nelle Eolie, influenzando negativamente il mercato francese, inglese e scandinavo, che va per la maggiore nella nostra isola”.

L’invito giunto dalla Francia, la cui notizia era stata data in un primo momento dal giornale linternaute.com e poi ripresa dai maggiori giornali locali, aveva destato numerose polemiche che avevano visto scendere in prima linea il sindaco di Lipari Marco Giorgianni subito seguito dal presidente del consiglio liparese Giacomo Biviano. Una questione, tuttavia, che sembra ora conclusa –quantomeno dal punto di vista del turismo. I numeri, infatti, sono in salita e si spera in un settembre positivo.

“Luglio si è chiuso con un buon 20% in meno di prenotazioni -continua Trani- agosto per fortuna lo abbiamo vissuto al rialzo, grazie al ferragosto e al grande esodo per le ferie estive. Settembre al momento sembra andare bene, ottobre vivrà invece dei weekend soleggiati. La nostra struttura –aggiunge Trani- viene scelta da un 55% di stranieri e da un 45% di italiani. Tra gli stranieri, troviamo per la maggior parte inglesi, francesi, americani, svizzeri, scandinavi, australiani, brasiliani e portoghesi”.

Le problematiche, tuttavia, sembrano coinvolgere anche i trasporti che risultano –secondo il direttore del Therasia Resort & Spa di Vulcano- un’ulteriore punto critico.

“Raggiungere le Eolie da città come Milano o Roma è spesso difficoltoso -conclude Trani- si pensi ai collegamenti o ai costi. Chi atterra a Catania, impiega quasi 4 ore per raggiungere Vulcano, per non parlare di chi arriva all’aeroporto di Palermo Punta Raisi, che impiega quasi 5 ore. In conclusione possiamo dire che la clientela che arriva nelle nostre strutture è internazionale, ma prima di sceglierci fa sempre i conti con ciò che è più conveniente, optando sempre più per città come Siracusa o Taormina”.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. Calati i prezzi, hotel, ristoranti, bar e tutto il resto.
    Il turista non è un pollo da spennare, fatta l’esperienza in pochi ci ricascano.
    Soliti italiani che pensano di essere furbi e fregano solo se stessi.

    7
    0
  2. stefano lucchesi 23 Agosto 2019 12:47

    Il 90% delle strutture alberghiere e di ristorazione non hanno le capacità di accogliere i turisti come ospiti ma come bancomat….il turista non ritorna….e preferisce altro!

    0
    0
  3. Leggo commenti qualunquisti, banali e intrisi dalla solita cieca ignoranza, tipica del popolino che troppo spesso non sa di cosa parla. I signori, forse, credono che le Eolie siano Rometta o Santo Saba e non capiscono che i servizi su piccole isole, non possono che avere prezzi elevati. Sappiano, questi signori, che nonostante si parli di flessione, le Eolie rimangono il comprensorio turistico più frequentato d’Italia, quindi i turisti tornano e molti di questi aspirano addirittura ad acquistare casa.
    La cosa che fa rabbia, se possibile più del qualunquismo, è l’ipocrisia di certi soggetti: sparano a zero sulle Eolie e poi stanno in silenzio quando a Taormina pagano un caffè tre euro.

    0
    0
  4. Fabrizio capisco cio’ che dici m non lo condivido, tornato ieri dalle eolie, e ieri malgrado del grande giorno di festa c’era molta meno gente dello scorso anno,e siccome a me piace fare i confronti con lo scorso anno i prezzi delle stesse identiche cose erano almeno il 24% in piu’ per non parlare della ristorazione identico pranzo e cena stesso locale 22% in piu’ e molti servizi in meno un esempio per tutti lo scorso anno tovaglia per apparecchiare il tavolo di stoffa ieri di carta.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x