Falcone: "Entro gennaio proporremo il biglietto unico Atm-Trenitalia a Messina" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Falcone: “Entro gennaio proporremo il biglietto unico Atm-Trenitalia a Messina”

Marco Ipsale

Falcone: “Entro gennaio proporremo il biglietto unico Atm-Trenitalia a Messina”

venerdì 06 Dicembre 2019 - 10:22
Falcone: “Entro gennaio proporremo il biglietto unico Atm-Trenitalia a Messina”

L'annuncio dell'assessore regionale ai trasporti, Marco Falcone

A ottobre l’approvazione di un ordine del giorno da parte dell’Assemblea regionale siciliana su proposta del deputato regionale del PD Franco De Domenico, ora l’annuncio da parte dell’assessore Marco Falcone.

“Entro gennaio – ha detto – proporremo il primo biglietto unico giornaliero per Catania, Messina e Palermo. Abbiamo messo insieme, a Palermo, Rfi, Trenitalia, l’Amat e l’Ast. Lo vogliamo fare anche a Catania con l’Amt, Fce e Trenitalia. Lo faremo con l’Atm, Trenitalia e Ast a Messina, in maniera tale che il cittadino che viene da fuori avrà un biglietto unico e potrà salire e scendere per l’intera giornata su tutti i vettori di mobilità“.

E’ solo un annuncio ma ci sono speranze per l’agognata integrazione tariffaria fra Trenitalia e Atm, quindi i bus, i tram e la metroferrovia di Messina. E’ da sempre sottoutilizzata, soprattutto a causa del costo elevato del biglietto: 2 euro e 60 da Giampilieri a Messina Centrale, quando la stessa tratta, su bus Atm, costa 1 euro e 20, anche se a breve 1 e 50.

Un cofinanziamento pubblico, 200mila euro annui, secondo uno studio della Uil, permetterebbe di mettere in vendita un biglietto andata e ritorno al costo di 2 euro o al massimo 2 e 50, quel che oggi costa 5,20, visto che non c’è neanche uno sconto sulla doppia corsa.

E se si riuscirà finalmente ad ottenere il biglietto integrato, bisognerà spingere sull’utilizzo del treno. Le stazioni e le aree circostanti dovranno essere illuminate e curate, mentre oggi sono spesso ricettacolo di rifiuti. Il ripristino delle 28 corse giornaliere ma niente doppioni, agli stessi orari, tra bus e treno, e bisognerà garantire le giuste coincidenze a pettine coi bus dalle stazioni verso i villaggi collinari e viceversa. Il solo biglietto integrato sarebbe un importante primo passo ma non può bastare.

Articoli correlati

Tag:

Insieme per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione. Ci siamo guadagnati la vostra fiducia lavorando con impegno. Abbiamo fatto qualche errore,ovviamente, ma non abbiamo mai derogato al nostro intento di libertà. Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, maggiori contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria. E‘ un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007