Metroferrovia, Messina sta ferma e Trenitalia dimezza le corse - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Metroferrovia, Messina sta ferma e Trenitalia dimezza le corse

Redazione

Metroferrovia, Messina sta ferma e Trenitalia dimezza le corse

lunedì 25 Marzo 2019 - 11:00
Metroferrovia, Messina sta ferma e Trenitalia dimezza le corse

Le amministrazioni Buzzanca, Accorinti e De Luca nulla hanno fatto per il biglietto integrato. L'allarme della Uil

MESSINA – Da 28 corse giornaliere a 14. Messina non riesce a fare un biglietto integrato tra le corse della Metroferrovia e quelle Atm, i prezzi restano alti, i cittadini non usano il treno, arrivano i tagli.

“Avevamo un servizio e non lo abbiamo saputo sfruttare – denuncia la Uiltrasporti – cosi, con un colpo di penna e nel totale silenzio della politica, Trenitalia seguendo razionali logiche di mercato ha sottratto dall’offerta oraria circa 60 mila km/treno all’anno di servizio Metroferrovia, 14 treni in meno al giorno rispetto a quelli inizialmente previsti nel contratto di servizio con la Regione per la città di Messina. In termini economici si traduce in uno scippo al territorio di oltre 600 mila euro l’anno, 11 euro per ogni km perduto, inizialmente previsti dal budget complessivo degli investimenti inseriti per Messina nel contratto di servizio ferroviario regionale”.

“Risorse che si spostano in altre realtà siciliane – commenta Michele Barresi, segretario generale Uiltrasporti Messina – evidentemente più forti politicamente ma anche, occorre dire, più tempestive a stilare progetti di mobilità urbana integrata, cosa che la città peloritana non ha voluto o saputo fare negli ultimi dieci anni in cui parliamo di Ponte sullo Stretto ma dimostriamo di non saper sfruttare le poche infrastrutture che già abbiamo”.

Il danno in termini di mobilità cittadina è enorme. La Uil da anni ha lanciato l’allarme, incalzando con statistiche, dati e progetti le amministrazioni di turno, alla fine tanto tuonò che piovve ed oggi riportare a Messina quanto perduto non sarà semplice.

“Sia chiaro – prosegue Barresi – che l’amministrazione De Luca è solo l’ultima in ordine di tempo a non aver prodotto per tempo progetti di intermodalità e integrazione tariffaria tra Atm e Metroferrovia. Già durante l’amministrazione Buzzanca la situazione economica di Atm ed un esiguo parco mezzi scoraggiò ogni tentativo di integrazione bus – treno e anche nella successiva amministrazione Accorinti, l’allora direttore generale Foti non credette mai realmente nell’utilità del progetto che restò fermo dopo primi timidi incontri con Trenitalia”.

Il ripristino oggi delle corse treno eliminate dalle ferrovie ed una adeguata rimodulazione degli orari sono allo stato dei fatti una priorità. Iniseme a queste componenti, gli interventi minimi ed urgenti che consentirebbero l’avvio di un servizio utile ad oltre 60 mila cittadini messinesi della zona sud sono:

  • l’interscambio continuo con Atm dai villaggi a sud almeno nelle stazioni più strategiche di Giampilieri, Galati e Mili;
  • un finanziamento aggiuntivo, da chiedere alla Regione nell’ambito delle risorse destinate alla mobilità nelle città metropolitane, di circa 100 mila euro all’anno per consentire la realizzazione di un biglietto integrato sono da sempre  – secondo la Uiltrasporti –

“Adesso tocca a questa amministrazione produrre subito progetti concreti per far valere le proprie ragioni con Regione e Gruppo Fs – conclude Barresi – ed auspichiamo, già dall’incontro con la direzione di Trenitalia che ci risulta previsto nei prossimi giorni, che si riesca a recuperare quanto perduto fino ad oggi dalla città di Messina”.

GLI ORARI:

Le partenze da Messina Centrale restano alle 5.45, 6.15, 8.07, 12.45, 13.45, 15.30, 16.40, quelle da Giampilieri alle 6.40, 7.42, 8.47, 13.30, 14.30, 16.42, 17.22.

GLI ULTIMI NOSTRI SERVIZI:

Metroferrovia dimenticata

Metroferrovia, il biglietto integrato

Metroferrovia grande assente

Le coincidenze non esistono

Da Regione e Fs tutto fermo

Piano del traffico

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007