Svendita di terreni pubblici: ai domiciliari anche un architetto del Genio Civile (I NOMI) - Tempostretto

Svendita di terreni pubblici: ai domiciliari anche un architetto del Genio Civile (I NOMI)

Veronica Crocitti

Svendita di terreni pubblici: ai domiciliari anche un architetto del Genio Civile (I NOMI)

Tag:

mercoledì 06 Luglio 2016 - 05:41

A finire ai domiciliari anche un architetto del Genio Civile di Messina. Si tratta di Antonella Giuseppina Giuffrè.

Hanno svenduto un terreno di Furnari, di proprietà della Regione, concedendolo a privati per meno di 4000 euro, quando invece il vero valore reale sfiorava i circa 350.000 euro. Sono accusati di falso ideologico e abuso d'ufficio le sei persone raggiunte stamattina da un provvedimento firmato dal Giudice per le Indagini Preliminari, Maria Teresa Arena, al termine di una vasta inchiesta condotta dalla Sezione di Polizia Giudiziaria dei Carabinieri di Messina.

A finire ai domiciliari anche Antonella Giuseppina Giuffrè, architetto del Genio Civile di Messina, il cui ruolo sarebbe stato quello di dare una falsa stima del terreno poi venduto ai privati barcellonesi Federico Scardino, 25 anni, Franca La Rocca, 48 anni, e Loredana Giuffrè, 53 anni di San Pier Niceto. Anche per loro sono scattati i domiciliari.

Secondo le accuse, l'architetto avrebbe reso una sottostima del terreno inviando i dati all'Ufficio del Dipartimento Regionale del Bilancio e del Tesoro della Regione Sicilia, grazie alla "complicità" dei funzionari Ninfa Cangemi e Dania Ciaceri. Per entrambi, il Gip ha già stabilito la sospesione di sei mesi dall'esercizio del Pubblico Ufficio.

Una vicenda, quella delle anomalie nella compravendita di terreni pubblici, che era già scoppiata lo scorso dicembre quando il Sindaco del Comune di Furnari, Mario Foti, aveva denunciato tutto apertamente. L'inchiesta nasce proprio da uno degli esposti che il primo cittadino aveva portato direttamente in Procura (vedi articoli correlati) e sul cui caso aveva puntato i fari anche la trasmissione televisiva Le Iene. Per il terreno, situato a Furnari e di circa 20mila metriquadri, è stato disposto il sequestro. (Veronica Crocitti)

14 commenti

  1. Antonio Arena 6 Luglio 2016 08:57

    Questa città è tutta una fogna, senza profferire per il momento alcuna accusa, mi chiedo come un funzionario di un ente dove percepiscono dei più che ottimi stipendi ( pseudo regionali) non si accontentino di quello che hanno, sono la LICENZIARE IN TRONCO SENZA ATTENUANTI!

    0
    0
  2. Antonio Arena 6 Luglio 2016 08:57

    Questa città è tutta una fogna, senza profferire per il momento alcuna accusa, mi chiedo come un funzionario di un ente dove percepiscono dei più che ottimi stipendi ( pseudo regionali) non si accontentino di quello che hanno, sono la LICENZIARE IN TRONCO SENZA ATTENUANTI!

    0
    0
  3. E quando gli arresti all’ufficio patrimonio e demanio?

    0
    0
  4. E quando gli arresti all’ufficio patrimonio e demanio?

    0
    0
  5. A parte il fatto che l’arch. Giuffrè non è il dirigente dell’ufficio del genio civile di Messina (si chiama Santoro il dirigente), ma si faccia luce su questa storia e chi ha sbagliato paghi.

    0
    0
  6. A parte il fatto che l’arch. Giuffrè non è il dirigente dell’ufficio del genio civile di Messina (si chiama Santoro il dirigente), ma si faccia luce su questa storia e chi ha sbagliato paghi.

    0
    0
  7. Sono sempre stato garantista e lo sarò anche adesso ma se il tribunale accerterà, come pare, la responsabilità di queste persone altro che sospensione… LICENZIAMENTO!!!
    E mi auguro che la galassia dei dipendenti pubblici smetta presto di essere l’ultima categoria di lavoratori privilegiati in questo paese. Conosco parecchie persone, che lavorano nel pubblico, oneste e capaci ma con colleghi… da incubo!!!

    0
    0
  8. Sono sempre stato garantista e lo sarò anche adesso ma se il tribunale accerterà, come pare, la responsabilità di queste persone altro che sospensione… LICENZIAMENTO!!!
    E mi auguro che la galassia dei dipendenti pubblici smetta presto di essere l’ultima categoria di lavoratori privilegiati in questo paese. Conosco parecchie persone, che lavorano nel pubblico, oneste e capaci ma con colleghi… da incubo!!!

    0
    0
  9. Non capisco, perchè non mettete le foto ?
    La regola deve valere per tutti.

    0
    0
  10. Non capisco, perchè non mettete le foto ?
    La regola deve valere per tutti.

    0
    0
  11. libero professionista 6 Luglio 2016 12:05

    anche nel delinquere ci vuole buon senso
    l’arch. giuffrè non immaginava che la svendita di un terreno di adeguato potesse passare inosservata?
    e comunque meno male che ci sono Le Iene

    0
    0
  12. libero professionista 6 Luglio 2016 12:05

    anche nel delinquere ci vuole buon senso
    l’arch. giuffrè non immaginava che la svendita di un terreno di adeguato potesse passare inosservata?
    e comunque meno male che ci sono Le Iene

    0
    0
  13. Non oso immaginare gli orrori del passato commessi in quegli uffici 20 /30 anni or sono, quando la DC la faceva da padrone, cosa possa essere accaduto . Altri luoghi dove bisognerebbe andare a rovistare sono le isole Eolie…Chissà le schifezze e gli imbrogli per potersi appropriare delle case degli emigranti..

    0
    0
  14. Non oso immaginare gli orrori del passato commessi in quegli uffici 20 /30 anni or sono, quando la DC la faceva da padrone, cosa possa essere accaduto . Altri luoghi dove bisognerebbe andare a rovistare sono le isole Eolie…Chissà le schifezze e gli imbrogli per potersi appropriare delle case degli emigranti..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007