Ambulantato selvaggio sul viale San Martino: maxi sequestro di merce contraffatta - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ambulantato selvaggio sul viale San Martino: maxi sequestro di merce contraffatta

Ve. Cro.

Ambulantato selvaggio sul viale San Martino: maxi sequestro di merce contraffatta

sabato 18 Febbraio 2017 - 07:42
Ambulantato selvaggio sul viale San Martino: maxi sequestro di merce contraffatta

La merce era esposta su bancarelle improvvisate lungo il viale San Martino, senza alcun requisito minimo né etichetta CE.

E’ di più di 1500 articoli sequestrati il bilancio dell’ultimo blitz effettuato dai finanzieri di Messina contro l’ambulantato selvaggio e il fenomeno della contraffazione. A finire sotto chiave sono state borse, CD, DVD, accessori per cellulari, ma anche abbigliamento con griffe di tiro come Chanel, Kors, Louis Vuitton, Prada. La merce era esposta su bancarelle improvvisate lungo il viale San Martino, senza alcun requisito minimo né etichetta CE.

I finanzieri hanno anche denunciato tre persone con l’accusa di contraffazione, reato per cui la pena prevista è fino a due anni di reclusione. Segnalati anche altri quattro soggetti per aver esercitato il commercio in maniera abusiva e ambulante. Si trattava di stranieri, tra cui uno anche irregolare. Per lui la denuncia è stata di violazione dell’osservanza delle norme sugli stranieri. (Ve. Cro.)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

4 commenti

  1. torneranno a breve sul viale non preoccupatevi, ma il male minore non sono costoro, guardate il viale e vie limitrofe praticamente con tutti i negozi chiusi causa crisi e dunque?? è normale fare 4 bancarelle e non pagare tasse

    0
    0
  2. torneranno a breve sul viale non preoccupatevi, ma il male minore non sono costoro, guardate il viale e vie limitrofe praticamente con tutti i negozi chiusi causa crisi e dunque?? è normale fare 4 bancarelle e non pagare tasse

    0
    0
  3. Bel lavoro .Mi piacerebbe se i finanzieri non darebbero tregua ai datori di lavoro (che con la scusa che il lavoro non c’è ) sottopagano i lavoratori e quasi sempre li fanno lavorare in nero .Possibile che questa piaga consolidata non viene combattuta con tutti i mezzi a disposizione.Ogni lavoratore in nero o sotto pagato significa evasione fiscale.

    0
    0
  4. Bel lavoro .Mi piacerebbe se i finanzieri non darebbero tregua ai datori di lavoro (che con la scusa che il lavoro non c’è ) sottopagano i lavoratori e quasi sempre li fanno lavorare in nero .Possibile che questa piaga consolidata non viene combattuta con tutti i mezzi a disposizione.Ogni lavoratore in nero o sotto pagato significa evasione fiscale.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007