Lo schiaffo delle "baracche vere". L'ex ministro Gelmini: "Un'emergenza sociale" VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Lo schiaffo delle “baracche vere”. L’ex ministro Gelmini: “Un’emergenza sociale” VIDEO

Rosaria Brancato

Lo schiaffo delle “baracche vere”. L’ex ministro Gelmini: “Un’emergenza sociale” VIDEO

giovedì 13 Febbraio 2020 - 17:45

Messina- La deputazione azzurra in visita nelle baraccopoli del 2000 resta sgomenta "Adesso intervenga il governo"

Le immagini le avevano viste nelle fotografie di Federico Ficarra in mostra alla Camera. Ma la realtà è peggio di uno schiaffo in faccia. Ed è quella delle baracche di Camaro San Paolo, dove è esplosa la protesta che ha fatto fare un fuori programma alla delegazione di parlamentari azzurri. E’ quella delle baracche di Fondo Fucile, accanto alla scuola dove i bambini respirano degrado e amianto.

Sgomente la capogruppo di Forza Italia Mariastella Gelmini, le colleghe Stefania Prestigiacomo e Matilde Siracusano (unica messinese che si è intestata la battaglia in Parlamento), i colleghi Francesco Scoma e Nino Germanà.

Con loro, tra vicoli e fogne a cielo aperto, famiglie disperate e blocchi stradali, il vicesindaco Salvatore Mondello, l’assessore Alessandra Calafiore, Il Cda Arisme con il presidente Scurria.

Non c’è alternativa all’emergenza nazionale, quella che si respira ancora in una realtà che sembra da terremoto. “Qui c’è l’unica moderna favelas del mondo”, commenta Marcello Scurria mentre le deputate mettono a disposizione il loro impegno per cambiare le cose a Roma.

“Diamo il nostro contributo”

In Parlamento stiamo preparando –commenta l’ex ministro Gelmini- – una proposta di legge affinché il governo dichiari lo stato di emergenza, stanzi le risorse e consenta di risolvere l’assurda situazione delle baraccopoli a Messina: un’emergenza sociale, ambientale e sanitaria. Siamo qui non per fare una denuncia o per fare propaganda. Ci interessa dare il nostro contributo affinché dopo l’impegno della Regione – che ha già dichiarato lo stato di emergenza e ha stanziato 50 milioni di euro – anche il governo si muova”.

L’idea è adesso quella di mettere insieme le forze, in modo trasversale. “La Regione e il Comune hanno fatto la loro parte, adesso tocca al governo nazionale” dicono i deputati. E il vicesindaco Salvatore Mondello, insieme al presidente Scurria, che badano al sodo, spiegano quanto si è fatto, quanto si sta facendo, ma sopratutto quanto la possibilità di avere risorse importanti e deroghe che aiutino a superare gli ostacoli burocatici, possano risolvere l’emergenza

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. Ricordo anche i 50 milioni per la falce, by ciuffato/ardizzone…. mettiamo pure quelli, bon pisu….chi pilu pi tutti

    0
    0
  2. Gaetano De Lorenzo 13 Febbraio 2020 21:15

    Vorrei capire perché Tempostretto offre un simile palcoscenico per questa passerella di parlamentari, e non da notizia del disegno di Legge presentato in Parlamento dall’onorevole Pietro Navarra, per la nomina di un commissario per lo sbaraccamento e l’ottenimento di un finanziamento di oltre 230 milioni di euro.
    Dubito peraltro che questi parlamentari passeranno dalle parole ai fatti sostenendo la legge Navarra.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007