L'Orlandina rimontata nel finale, Ragusa prosegue il cammino in Supercoppa - Tempostretto

L’Orlandina rimontata nel finale, Ragusa prosegue il cammino in Supercoppa

Redazione

L’Orlandina rimontata nel finale, Ragusa prosegue il cammino in Supercoppa

giovedì 15 Settembre 2022 - 09:08

Il derby di serie B, valido per la Supercoppa, viene vinto dagli ospiti ragusani per 73 a 71

CAPO D’ORLANDO – L’Orlandina viene battuta nell’ultimo minuto di gara dalla Virtus Ragusa, che s’impone all’Infodrive Arena 71-73 dopo una partita gagliarda. La squadra di coach Sussi tocca anche il +10 durante il match, ma paga a caro prezzo le disattenzioni difensive, complice anche la stanchezza e la poca lucidità, soprattutto negli ultimi possessi del match.

Capo d’Orlando chiude così la Supercoppa della Lega Nazionale Pallacanestro di Serie B, al secondo turno. Neanche una settimana fa era arrivato il successo contro la neo promossa Green Basket Palermo. Ai paladini non bastano i 17 punti di Vecerina ed i 16 di Baldassarre e aver chiuso il primo tempo, e il terzo quarto, in vantaggio.

Orlandina – Virtus Ragusa 71-73

Avvio complicato per l’Orlandina, che complice l’ottimo inizio di Sorrentino si trova 3-13 dopo 3′. La squadra di coach Sussi però risponde colpo su colpo e con l’esperienza del trio Passera-Baldassarre-Sandri rintuzza punto su punto. Ci pensa infine Vecerina a trovare il canestro del -2 sulla sirena, chiudendo il primo quarto sul 21-23.
Piglio diverso per Capo d’Orlando nel secondo parziale, con la squadra di coach Sussi che prova a scappare grazie a Klanskis e Vecerina. Ragusa non molla, ma fatica, così i paladini all’intervallo lungo chiudono avanti 39-33.

Capo d’Orlando tocca il +10 in avvio di terzo parziale (43-33 al 23’), ma Ragusa rientra in partita impattando a quota 47 al 29′. I padroni di casa sembrano in difficoltà, ma Vecerina chiude il quarto con 5 punti ed un buzzer beater che fa esplodere l’Arena.
Nell’ultimo quarto Capo d’Orlando sembra poter mettere la freccia, con una bomba di Triassi ed una seconda di Vecerina che fanno toccare il +10 ai ragazzi di Sussi. Ragusa però è dura a morire, così si affida a Sorrentino, Ianelli e Gaetano rientrando fino alla parità a quota 63. Vecerina e Baldassarre, inframmezzati da Gaetano, portano sul 71-68 l’Orlandina ad 1’ dalla fine, ma l’onnipresente Sorrentino piazza la settima tripla della sua serata pareggiando i conti a -48”. I locali sciupano il possesso offensivo, ed una magia di Ianelli issa gli ospiti al +2. Nell’ultimo possesso, però, Capo d’Orlando non riesce a realizzare, così è la Virtus a passare.

Il tabellino

I risultati parziali dei primi tre quarti: 21-23, 39-33, 57-51.

Orlandina: Vecerina 17 (3/9, 3/6), Baldassarre 16 (3/8, 3/6), Triassi 9 (0/1, 3/5), Passera 8 (1/3, 0/3), Klanskis 8 (2/3, 0/1), Okereke 5 (2/5), Sandri 4 (1/3, 0/1), Binelli 2 (1/4, 0/2), Telesca 2 (0/1), Spada ne, Ravi ne, Pizzurro ne. Coach: Sussi.

Virtus Ragusa: Sorrentino 27 (2/4, 7/13), Gaetano 15 (6/14), Ianelli 9 (3/4, 1/4), Milojevic 9 (3/8), Chessari 5 (0/3, 1/6), Zanetti 5 (2/4, 0/2), Valenti 3 (0/1, 1/1), Festinese (0/2), Cassar ne, Ugochukwu ne, Tumino ne, Mirabella ne. Coach: Bocchino.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007