Mafia dei Nebrodi. Confiscati 11 milioni a un imprenditore di Capizzi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Mafia dei Nebrodi. Confiscati 11 milioni a un imprenditore di Capizzi

Redazione

Mafia dei Nebrodi. Confiscati 11 milioni a un imprenditore di Capizzi

lunedì 13 Gennaio 2020 - 10:15
Mafia dei Nebrodi. Confiscati 11 milioni a un imprenditore di Capizzi

E' considerato esponente di Cosa Nostra

349 ettari di terreno, 3 società agricole, 8 fabbricati, 10 autovetture e diversi conti correnti postali e bancari, per un valore superiore a 11 milioni di euro.

E’ quanto i carabinieri di Enna e la Guardia di Finanza di Caltanissetta hanno sequestrato al 59enne imprenditore agricolo Giacomo Stanzù, di Capizzi (Messina), residente a Valguarnera (Enna).

Era stato arrestato il 30 novembre 2011, nell’ambito di un’inchiesta per omicidio, e condannato in via definitiva a 14 anni, per reati legati alla criminalità organizzata. Nel 2017 era stato disposto il sequestro dei suoi beni, oggi la confisca. A febbraio 2018, nell’ambito dell’operazione antimafia «Nibelunghi», erano stati individuati e indagati i presunti prestanome di Stanzù.

Alcuni collaboratori di giustizia hanno riferito di costanti contatti tra Stanzù e gli esponenti della cosca di cosa nostra di Enna ma anche con il boss di Gela, Daniele Emmanuello, ucciso nel 2007 in un conflitto a fuoco con la polizia che aveva individuato il suo covo in territorio ennese.

I beni confiscati si trovano a Piazza Armerina, Aidone e Assoro, tutti in territorio ennese.

Tag:

Insieme per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione. Ci siamo guadagnati la vostra fiducia lavorando con impegno. Abbiamo fatto qualche errore,ovviamente, ma non abbiamo mai derogato al nostro intento di libertà. Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, maggiori contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria. E‘ un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007