Messina. Chiusi i varchi del viale Europa - Tempostretto

Messina. Chiusi i varchi del viale Europa

Marco Ipsale

Messina. Chiusi i varchi del viale Europa

martedì 09 Febbraio 2021 - 12:34

Chi deve invertire il senso di marcia dovrà arrivare fino agli incroci o col viale San Martino o, peggio ancora, con la rotatoria Zaera, che è già sovraccarica di traffico

Dieci giorni fa l’annuncio, oggi dalle parole ai fatti. Stamani sono stati chiusi i varchi del viale Europa, nel tratto compreso tra via La Farina e via Cesare Battisti, col posizionamento di dissuasori che impediscono il passaggio da una carreggiata all’altra.

Migliorare la sicurezza stradale

L’ordinanza risale allo scorso 9 settembre ma è stata messa in atto oggi, cinque mesi dopo. L’obiettivo è quello di “migliorare la sicurezza della circolazione veicolare eliminando i potenziali punti di conflitto derivanti dall’attuale inosservanza delle norme del Codice della Strada”.

La raccolta e l’analisi dei dati dell’incidentalità stradale relativa agli anni 2011-2017, effettuata nell’ambito dell’aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano (Pgtu), dimostrano infatti una significativa incidentalità (130 incidenti) nel tratto in questione.

Percorsi allungati, rischio caos

Ma cosa comporta la chiusura dei varchi? Chi deve invertire il senso di marcia dovrà arrivare fino agli incroci o col viale San Martino o, peggio ancora, con la rotatoria Zaera, che è già sovraccarica di traffico. Così anche per i mezzi di soccorso. La paura è che si possano intasare le strade principali: viale Europa, viale San Martino, via Catania e via Cesare Battisti.

Le proteste

Ecco perché il provvedimento ha già creato tante proteste. Un “rimedio peggiore del male” perché “il non rispetto delle regole da parte di pochi non deve far pagare il conto ai cittadini che invece il codice stradale lo rispettano” – aveva detto il consigliere della III Municipalità, Mario Barresi, che aveva chiesto “soluzioni alternative, come ad esempio migliorare la visibilità agli incroci impedendone il parcheggio selvaggio, istituendo dei moderatori di velocità, e aumentando i controlli della polizia municipale”.

Ed anche da parte dei cittadini, con i commenti ai nostri articoli e su Facebook, erano arrivate tante critiche. Se n’era parlato fino a ieri, in sede di prima commissione consiliare, ma non è servito a nulla. “Sappiamo che il provvedimento è frutto anche del piano parcheggi già finanziato e previsto nella zona – aveva detto il presidente di commissione, Libero Gioveni – ma abbiamo espresso dei dubbi, perché si teme un incremento del flusso veicolare nella rotatoria Zaera e possibili ostacoli o rallentamenti per l’ingresso delle ambulanze al pronto soccorso dell’ospedale Piemonte”.

Tag:

12 commenti

  1. Considerato che la maggior parte degli incidenti avviene per e con mezzi a due ruote, direi che la chiusura dei varchi così eseguita non sia molto utile.

    19
    3
  2. Come si vede dalle foto hanno lasciato l’autorizzazione per i mezzi a due ruote.

    13
    2
  3. Imbecilli. Siamo governati da un pugno di imbecilli!

    6
    0
  4. immagino in che condizioni sia adesso la rotatoria Zaera…. ma tanto a breve il sinnaco risolverà il problema con il tram volante.
    oppure potrebbe dare le dimissioni, e poi ritirarle solo se la rotonda Zaera diventa di 10 corsie.

    17
    9
  5. Un’altra follia… ma perché è sempre più difficile vivere a Messina? Migliaia di invii accertamenti IMU 2015 sballati, spazzatura che non si sa bene come e dove cestinare in centro, costo dei servizi esagerato, viabilità,parcheggi e trasporto pubblico ampiamente da rivedere. Il waterfront rimane improduttivo e per larghe parti impraticabile ai cittadini. Che vogliamo di peggio?

    20
    6
  6. un altra geniale idea dei nostri premi Nobel per il traffico…una città completamente ingolfata da nord a sud dove le strade si chiudono o si restringono invece di essere allargate. vergogna

    14
    2
  7. Grossissimo problema a Messina sono gli scooter. I semafori per molti scooteristi sono sempre gialli, un’occhiata di qua una di là e via. Ci vogliono le fototrappole anche ai semafori. E questi varchi, che forse sono una cosa positiva, devono impedire anche a loro il passaggio.

    8
    2
  8. Dai, che motorini e biciclette ci passano

    4
    2
  9. Un altra porcata! Partoriscono sempre idee geniali per aumentare il caos che già ci circonda!

    4
    0
  10. Bravi….complimenti…….ai professori della viabilità….continuate cosi…..

    3
    0
  11. Strateghi della viabilità! Teste fini!! Cervelloni!!!

    4
    0
  12. Io resto del parere che il varco centrale tra via Napoli e via Ugo Bassi andava lasciato aperto.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007