Messina. Il sindaco De Luca: "Restituisco i miei stipendi di maggio e giugno" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Il sindaco De Luca: “Restituisco i miei stipendi di maggio e giugno”

Redazione

Messina. Il sindaco De Luca: “Restituisco i miei stipendi di maggio e giugno”

lunedì 29 Giugno 2020 - 08:45
Messina. Il sindaco De Luca: “Restituisco i miei stipendi di maggio e giugno”

Annuncia il suo rientro per lunedì prossimo, dopo due mesi di assenza

Manca dall’8 maggio e annuncia il suo rientro per il 6 luglio. Due mesi di assenza per stare vicino al padre malato, in cui si è dato alla vita bucolica, a Fiumedinisi. I suoi post su Facebook, prima riguardanti quotidianamente la politica cittadina, sono diventati sporadici e riguardavano la riscoperta della natura.

Anche stamattina, il sindaco Cateno De Luca fa sapere che ha “raccolto le more per fare una bella granita per papà e mamma”, prima di annunciare che “il prossimo lunedì, 6 luglio, rientro a tutti gli effetti Palazzo Zanca e darò conto di cosa ho fatto comunque per Messina in questi due mesi di assenza fisica. Chiederò conto a tutti di come hanno utilizzato i propri talenti”.

Poi spiega: “Ho restituito, perché la ragioneria per difetto di informazione interna agli uffici aveva già effettuato il pagamento, la mia indennità di sindaco del mese di maggio e giugno anche se non ero obbligato a farlo”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

7 commenti

  1. Ma come si fa a non essere preoccupati per questo modo di “interpretare” il proprio ruolo amministrativo?
    Io non riesco davvero a comprenderlo.

    24
    7
  2. CATENO DE LUCA SEI UN SIGNORE, IL TUO GESTO DI RESTITUIRE LO STIPENDIO ANCHE SE NN ERI OBLICATO A FARLO FINO A QUESTO MOMENTO NN LO HA FATTO NESSUNO ANZI QUALCUNO NE APPROFITTAVA DEI SERVIZI KE GLI DAVA IL COMUNE

    16
    24
  3. POTEVA TENERSI I DUE STIPENDI .E ARRIVEDERCI FRA TRE ANNI …

    4
    1
  4. credo che abbia fatto bene a staccare la spina , comunque ha delegato tutto agli assessori , che hanno continuato a lavorare , inoltre sono fermamente convinto che in questi due mesi oltre ad assistere il padre , avrà centrifugato decine di idee per la nostra città . De Luca è del paese determinato e continuamente in scalata , altra tempra rispetto ai suoi competitor .

    2
    0
  5. Cateno,sei grande hai restituito lo stipendio però è anche ora di restituire il mandato se non puoi esercitarlo…Le cure vanno bene e tanto di cappello,ma la città ha pure bisogno delle cure del sindaco, quindi invece di lavorare 12 ore ne potevi lavorare 8 e le restanti ore le dedicavi ai tuoi affetti.

    0
    0
  6. Ecco, con la perfetta impostazione e l’esemplare grammatica
    del commento sopra, si comprende il sostenitore “tipo” di Cateno De Luca…
    Grazie per far aumentare l’intelligenza media di questa città!

    0
    0
  7. Prima qualcuno chiedeva a gran voce che il sindaco restituisse i soldi percepiti per non aver svolto il suo lavoro, adesso che lo ha fatto , si parla di interpretazione di ruolo. In questo mondo di ipocriti dove la solidarietà e l’umanità è sconosciuta molto spesso sarebbe meglio tacere. Probabilmente il coronavirus non ha insegnato niente….forse perchè non avete perso nessuno dei vostri cari a cui tanta gente non ha potuto celebrare una messa o mettere un fiore sulla sua tomba in quella circostanza. Piuttosto, perchè non chiedete dove sono i soldi della differenza tra lo stipendio di sindaco e quello di insegnante che un suo predecessore aveva dichiarato che avrebbe lasciato nelle casse comunali ?

    2
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007