Messina. Il sogno di un "Giardino dei Nonni": l'associazione MenteCorpo ci prova - Tempostretto

Messina. Il sogno di un “Giardino dei Nonni”: l’associazione MenteCorpo ci prova

Giuseppe Fontana

Messina. Il sogno di un “Giardino dei Nonni”: l’associazione MenteCorpo ci prova

venerdì 23 Settembre 2022 - 07:26

La dottoressa Palmisano parla del progetto di un centro diurno per persone affette da malattie della terza età: "Ma serve rifare la strada"

MESSINA – Tra le associazioni che hanno inviato i propri progetti al Comune di Messina, nell’ambito del progetto di democrazia partecipata portato avanti dall’amministrazione e del “Rilancia Messina”, c’è anche la MenteCorpo Aps. La dottoressa Tina Palmisano, presidente dell’associazione, ha esposto in maniera chiara il sogno che porta avanti da tempo, quello di un Centro Diurno rivolto soprattutto a persone affette da demenza. Ma per farlo, lì al Giardino Terapeutico sullo Stretto, dove MenteCorpo ormai da anni accoglie persone con fragilità di vario tipo, serve anche rifare la strada Vicinale Manfré, a Curcuraci, rendendola percorribile.

“Il Giardino dei Nonni per affetti da Alzheimer o demenza”

“Abbiamo avviato la progettazione per questo Centro Diurno chiamato Il Giardino dei Nonni per persone affette da Alzheimer, demenza senile o malattie della terza età – spiega la presidente Tina Palmisano -. Tra le tappe principali c’è però quella del rifacimento della strada che porta al Giardino Terapeutico sullo Stretto, dove per l’appunto si faranno terapie associate a quelle convenzionali. Parliamo di attività legate alla natura, come ortoterapia, aromaterapia e altre simili. Ciò che chiediamo è il supporto della cittadinanza. Abbiamo aderito su invito del comune al progetto di democrazia partecipata, per avere questi fondi che l’amministrazione stanzia, e chiediamo sostegno. Sul nostro portale www.mentecorpomessina.it si possono seguire le procedure per supportarci”.

Il Centro Diurno un luogo di ristoro per tutti

“Messina ha una grande sensibilità per il sociale – prosegue Tina Palmisano – e ce n’è bisogno perché le strutture pubbliche purtroppo fanno poco per gli anziani e gli adulti che vivono questi dramma. E diventano momenti difficili anche per le famiglie e i caregiver. Nel nostro progetto si pensa anche a loro, perché il Centro Diurno vuole diventare un punto in cui dare accoglienza e ristoro a tutti, anche alle famiglie”. Il giardino terapeutico lavora ormai da tempo a Curcuraci: “Abbiamo realizzato in particolare due progetti. Uno si è chiuso il 10 di luglio scorso e si chiamava ‘Natura e solidarietà’. Abbiamo accolto i neet di Curcuraci e avviato percorsi di educazione ambientale, formazione, ortoterapia, piantato le officinali. Sono una serie di attività strettamente legate alla natura”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007