Degrado al cimitero di S. Margherita. MSI Fiamma Tricolore pensa ad un esposto in procura. FOTO - Tempostretto

Degrado al cimitero di S. Margherita. MSI Fiamma Tricolore pensa ad un esposto in procura. FOTO

Claudio Panebianco

Degrado al cimitero di S. Margherita. MSI Fiamma Tricolore pensa ad un esposto in procura. FOTO

mercoledì 05 Agosto 2015 - 00:29

Il Movimento Sociale "Fiamma Tricolore", con foto e descrizioni, ha segnalato lo stato di degrado in cui versa il cimitero di Santa Margherita, dove le scale, i cestini dei rifiuti ed i lavandini funzionano a mezzo servizio ed il custode risulta addirittura assente

A Messina sembra che neanche i morti possano avere pace. Il Movimento Sociale "Fiamma Tricolore" ha infatti segnalato, con dovuta ironia e sdegno, la situazione tragica che riguarda il cimitero della zona di Santa Margherita. Il contesto, riportato anche da foto, si presenta decisamente avvilente.

Le scale che dovrebbero servire per raggiungere le celle a muro contenenti i feretri, sono quasi tutte malandate e arrivare autonomamente al loco, senza l'aiuto di qualcuno che tenga l'arnese onde evitare rovinose cadute, è praticamente impossibile, vista la mancanza di ruote. I cestini dove riporre i vecchi mazzi di fiori appena cambiati sono ormai ricolmi da tempo e l'odore che viene fuori da questi è parecchio fastidioso. I lavandini sono pieni, inoltre, di melma e prendere quindi l'acqua risulta complicato.

"La rivoluzione #dalbasso non si è vista", scrivono i membri del Movimento, "a parte la sindrome di Annuncite alle tv locali. Dovunque scale rotte, spazzatura, degrado. Anche gli altri lavandini per il servizio dell’acqua, (ingresso principale), versano in condizioni pietose, con evidente tubo rotto mai riparato, che gocciola nella tubatura esterna prontamente aperta, in una sorta di riparazione "fai da te". Nel comunicato viene anche evidenziata l'assenza totale di un custode.

"Il MSI Messina, si riserva dall'inviare un Esposto alla Procura di Messina", incalza il gruppo, "proprio per evidenziare come luoghi di raccoglimento e preghiera per i defunti, siano invece ridotti a un cumulo di rovine e poltiglia, mentre andrebbero chiusi al pubblico, se prima non si interviene ad una pulizia generale, latente, da chissà quanto tempo. Un'interrogazione è stata inviata anche all'Arredo Urbano, (con le stesse foto allegate), per far presente l’inerzia abbondante, e sempre più dilagante su ogni fronte, sia esso di natura urbana, civile e dignitosa, che di questi tempi, non risparmia neppure i morti".

Claudio Panebianco

Tag:

8 commenti

  1. I fascisti del Movimento Sociale FIAMMA TRICOLORE, spero di non averli offesi per averli apostrofati FASCISTI, non hanno idea di cosa parlano, noi messinesi non trascuriamo i nostri cari defunti, anzi destiniamo ingentissime risorse finanziarie ai CIMITERI, in percentuale siamo ai primi posti tra i municipi italiani, semmai il problema è la qualità di come si spendono, e su questa che i fascisti devono chiedere conto all’assessore Daniele IALCQUA e all’ing. Domenico MANNA dirigente del dipartimento cimiteri. La spesa destinata ai CIMITERI è stata nel 2014 di €3.854.583, nel 2013 di €4.387.438, mentre dal primo gennaio ad oggi €1.029.743. Cri di FIAMMA TRICOLORE quando si ambisce a fare POLITICA bisogna saperla fare.

    0
    0
  2. I fascisti del Movimento Sociale FIAMMA TRICOLORE, spero di non averli offesi per averli apostrofati FASCISTI, non hanno idea di cosa parlano, noi messinesi non trascuriamo i nostri cari defunti, anzi destiniamo ingentissime risorse finanziarie ai CIMITERI, in percentuale siamo ai primi posti tra i municipi italiani, semmai il problema è la qualità di come si spendono, e su questa che i fascisti devono chiedere conto all’assessore Daniele IALCQUA e all’ing. Domenico MANNA dirigente del dipartimento cimiteri. La spesa destinata ai CIMITERI è stata nel 2014 di €3.854.583, nel 2013 di €4.387.438, mentre dal primo gennaio ad oggi €1.029.743. Cri di FIAMMA TRICOLORE quando si ambisce a fare POLITICA bisogna saperla fare.

    0
    0
  3. Sei sempre offensivo nei tuoi commenti , apriti un negozio di import export di ODIO

    0
    0
  4. Sei sempre offensivo nei tuoi commenti , apriti un negozio di import export di ODIO

    0
    0
  5. Non credo che la povera vittima Ialacqua abbia colpe , dovresti sapere che un assessore è impotente d’innanzi allo strapotere di un dirigente vicino all’amministrazione ………..
    Mi ha meravigliato che non l’abbiano mandato anche all’AMAM

    0
    0
  6. Non credo che la povera vittima Ialacqua abbia colpe , dovresti sapere che un assessore è impotente d’innanzi allo strapotere di un dirigente vicino all’amministrazione ………..
    Mi ha meravigliato che non l’abbiano mandato anche all’AMAM

    0
    0
  7. Gentile lettore, forse ha letto male l’articolo denuncia, poiché impegnato a usare parole Ventennali. Ci siamo lagnati con chi di dovere, non si preoccupi. È grazie al cielo non ambiamo ad alcuna poltrona, quelle vanno a chi ha potere. Cordialmente

    0
    0
  8. Gentile lettore, forse ha letto male l’articolo denuncia, poiché impegnato a usare parole Ventennali. Ci siamo lagnati con chi di dovere, non si preoccupi. È grazie al cielo non ambiamo ad alcuna poltrona, quelle vanno a chi ha potere. Cordialmente

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007