Sospeso il servizio di anagrafe assistiti del Poliambulatorio di Tortorici: disagi per oltre 20000 abitanti - Tempo Stretto

Sospeso il servizio di anagrafe assistiti del Poliambulatorio di Tortorici: disagi per oltre 20000 abitanti

Sospeso il servizio di anagrafe assistiti del Poliambulatorio di Tortorici: disagi per oltre 20000 abitanti

lunedì 30 Gennaio 2012 - 12:28
Sospeso il servizio di anagrafe assistiti del Poliambulatorio di Tortorici: disagi per oltre 20000 abitanti

La Cisl chiede che il servizio riattivato e informatizzato e messo in rete con le sedi centrali

Disagi per gli abitanti-assistiti dei paesi montani del distretto sanitario di Sant’Agata di Militello dovuti all’interruzione del servizio di Anagrafe assistiti che, prima dell’informatizzazione del sistema, veniva assicurato presso il Poliambulatorio di Tortorici. “Tale servizio va riattivato e informatizzato in collegamento con le sedi centrali – afferma il l segretario zonale della Cisl Alfonsa Franchina – in modo che, assieme a quello di S. Agata di Militello e Capo d’Orlando si copra tutto il distretto ed in particolare si da un servizio agli oltre ventimila abitanti dei paesi del circondario come Galati Mamertino, Longi, Frazzanò, S. Salvatore di Fitalia, Castell’Umberto oltre alle popolose e numerose frazioni dell’area”. La riattivazione del servizio, per la Cisl, comporterebbe una migliore organizzazione sul territorio, verrebbero sgravati gli uffici santagatesi e nel contempo abbattute le liste di attesa.
“Peraltro – sostiene ancora Alfonsa Franchina – l’Azienda verrebbe sgravata anche dalla spesa per il personale da adibire a tale servizio in quanto se ne farebbe totalmente a carico il Comune d Tortorici che già da tempo ha messo e metterebbe a disposizione tre unità di personale qualificato”.La Cisl zonale sottolinea come il servizio sia importante perché consente di procedere all’iscrizione, la variazione e l’eventuale cancellazione, a snellire le procedure per la scelta o per la revoca del medico di base e del pediatra, permettendo altresì di emettere la tessera sanitaria di ciascun assistito e le reattive verifiche, nonché la certificazione di esenzione ticket.
La CISL chiede l’interessamento immediato del sindaco di Tortorici ma soprattutto auspica che il Commissario Dott. Poli assuma le necessarie determinazioni per riattivare tale servizio e quindi evitare le penalizzazioni e i disagi per la popolazione di riferimento. Peraltro anche questo servizio entrerebbe nella logica del decentramento territoriale dei servizi amministrativi e sanitari e quindi in linea con lo spirito della riforma del sistema sanitario siciliano che oggi diventa ancor più attuale alla le della riforma Monti sullo snellimento delle procedure amministrative.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007