L’Orsa: “Le multe sulle strisce blu sono valide solo se vicino ci sono strisce bianche. Lo dice la Cassazione” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

L’Orsa: “Le multe sulle strisce blu sono valide solo se vicino ci sono strisce bianche. Lo dice la Cassazione”

L’Orsa: “Le multe sulle strisce blu sono valide solo se vicino ci sono strisce bianche. Lo dice la Cassazione”

lunedì 09 Maggio 2016 - 08:59
L’Orsa: “Le multe sulle strisce blu sono valide solo se vicino ci sono strisce bianche. Lo dice la Cassazione”

Il segretario regionale del sindacato, Mariano Massaro, attacca l’amministrazione comunale e l’Atm per una gestione del servizio che ritiene sbagliata

La sentenza numero 8282 del 2016 della Corte di Cassazione stabilisce definitivamente che le multe per chi parcheggia l'auto sulle strisce blu senza pagare il ticket sono valide solo a condizione che il Comune abbia istituito, nelle vicinanze delle strisce blu, aree di sosta non a pagamento (strisce bianche) oppure che la zona sia stata dichiarata, con apposita ordinanza comunale, di valore storico o di particolare pregio ambientale; solo in questo caso non sussiste più l’obbligo di istituire l’alternanza di strisce blu e strisce bianche.

Lo afferma il segretario regionale dell’Orsa, Mariano Massaro, che già in passato aveva lanciato ripetuti avvertimenti sul tema. “L’Atm e l’assessore Cacciola – dice Massaro – hanno sempre risposto con arrogante silenzio. La sentenza di cassazione stigmatizza la supponenza con cui si pretende di governare il servizio di trasporto pubblico locale e ciò che vi orbita intorno. Le ‘eccellenze’ venute dal nord non si dimostrano più oculate delle precedenti gestioni nostrane, a Messina non esistono parcheggi gratuiti (strisce bianche) limitrofe ai parcheggi a pagamento (strisce blu), pertanto, in rispetto della citata sentenza di cassazione, i cittadini hanno acquisito il diritto al rimborso per le multe verbalizzate nelle zone non aventi i requisiti previsti. L’ennesimo errore grossolano di gestione peserà sulle casse comunali/aziendali e inciderà sul futuro dell’azienda, del servizio pubblico essenziale e dei lavoratori. Nel contratto di servizio, fra l’altro, è previsto un drastico taglio delle sovvenzioni pubbliche del Comune verso l’Atm che si ridurrà a soli 9 milioni di euro l’anno quando solo per pagare gli stipendi sono necessari circa 20 milioni. L’ennesimo errore di valutazione dovrebbe indurre alle dignitose dimissioni di chi prova a descrivere una facciata di benessere con l’effimera propaganda mediatica, quando nella realtà ancora non si riescono a pagare gli arretrati contrattuali che i dipendenti attendono dal mese di gennaio mentre non si bada a spese per le ‘dubbie’ promozioni, per i premi di produzione(?) della Direzione e per le auto aziendali di rappresentanza”.

Tag:

20 commenti

  1. Foti e Cacciola via a casa.

    0
    0
  2. Foti e Cacciola via a casa.

    0
    0
  3. Messina Prima di Tutto 9 Maggio 2016 14:23

    Quini Voi dell’ Orsa siete per l’Anarchia…Buono a sapersi

    0
    0
  4. Messina Prima di Tutto 9 Maggio 2016 14:23

    Quini Voi dell’ Orsa siete per l’Anarchia…Buono a sapersi

    0
    0
  5. MessineseAttento 9 Maggio 2016 14:31

    Massaro è alla frutta, anzi, all’ammazza caffè. Dopo il fallimento degli scioperi e le sberle psicologiche, ricevute dai lavoratori ATM, che lo hanno sbugiardato nel modo più umiliante possibile, adesso ci tenta con un po di populismo. I sindacati sono la maggiore piaga che colpisce i lavoratori tutti e spero che presto anche le sigle principali seguano l’orsa nel suo percorso verso il fallimento.

    0
    0
  6. MessineseAttento 9 Maggio 2016 14:31

    Massaro è alla frutta, anzi, all’ammazza caffè. Dopo il fallimento degli scioperi e le sberle psicologiche, ricevute dai lavoratori ATM, che lo hanno sbugiardato nel modo più umiliante possibile, adesso ci tenta con un po di populismo. I sindacati sono la maggiore piaga che colpisce i lavoratori tutti e spero che presto anche le sigle principali seguano l’orsa nel suo percorso verso il fallimento.

    0
    0
  7. MessineseAttento 9 Maggio 2016 14:34

    Non mi stupisce che certuni rimpiangano le passate gestioni dell’ATM, anzi, lo trovo del tutto naturale ed in linea con le mire di certi elementi. Peccato che siete rimasti uno sparuto manipolo che annaspa nella mediocrità. Almeno, queste sono le notizie che mi giungono da Messina.

    0
    0
  8. MessineseAttento 9 Maggio 2016 14:34

    Non mi stupisce che certuni rimpiangano le passate gestioni dell’ATM, anzi, lo trovo del tutto naturale ed in linea con le mire di certi elementi. Peccato che siete rimasti uno sparuto manipolo che annaspa nella mediocrità. Almeno, queste sono le notizie che mi giungono da Messina.

    0
    0
  9. Hardfreelance 9 Maggio 2016 14:55

    Vorrei rispondere a Messineseattento (ma a quanto pare non troppo!). E’ verosimile che una Amministrazione comunale che ha completato in TUTTI i settori l’annientamento sistematico della Città (iniziato dalle Amministrazioni precedenti) possa gestire in maniera eccellente il solo settore del trasporto pubblico?
    Fossi in lei aspettere la fine del film, prima di esprimersi con tanta sicurezza!
    Vedra’…..!

    0
    0
  10. Hardfreelance 9 Maggio 2016 14:55

    Vorrei rispondere a Messineseattento (ma a quanto pare non troppo!). E’ verosimile che una Amministrazione comunale che ha completato in TUTTI i settori l’annientamento sistematico della Città (iniziato dalle Amministrazioni precedenti) possa gestire in maniera eccellente il solo settore del trasporto pubblico?
    Fossi in lei aspettere la fine del film, prima di esprimersi con tanta sicurezza!
    Vedra’…..!

    0
    0
  11. MASSARO la fa sempre facile, dovrebbe studiare prima di parlare. Intanto anche per le linee blu ci sono delle eccezioni, ossia possono essere adibite senza la vicinanza dei parcheggi gratuiti in caso di area pedonale, zona a traffico limitato ZTL, zone di particolare rilevanza urbanistica. In ogni caso non è conveniente ricorrere al Giudice di Pace, costa molto di più della multa, €47 più €8 per la notifica, in totale €55. Ricordo a MASSARO che le linee blu mantengono gli ausiliari del traffico, o vuole aumentare le entrate correnti a carico dei messinesi? Pensa a farsi venire delle idee per rendere più produttiva e autonoma finanziariamente l’azienda ATM.

    0
    0
  12. MASSARO la fa sempre facile, dovrebbe studiare prima di parlare. Intanto anche per le linee blu ci sono delle eccezioni, ossia possono essere adibite senza la vicinanza dei parcheggi gratuiti in caso di area pedonale, zona a traffico limitato ZTL, zone di particolare rilevanza urbanistica. In ogni caso non è conveniente ricorrere al Giudice di Pace, costa molto di più della multa, €47 più €8 per la notifica, in totale €55. Ricordo a MASSARO che le linee blu mantengono gli ausiliari del traffico, o vuole aumentare le entrate correnti a carico dei messinesi? Pensa a farsi venire delle idee per rendere più produttiva e autonoma finanziariamente l’azienda ATM.

    0
    0
  13. Incredibile ..ma non c’è pure la regola che possono fare le multe soltanto al tramonto con il volo degli uccelli che si spostano da est verso ovest ,oltre a dover esserci almeno una umidità nell’aria del 60% ? Ovviamente l’ausiliare del traffico deve essere andato in bagno regolarmente per almeno tre giorni, altrimenti la sua mente non è scevra da pregiudizi nei confronti dell’automobilista da multare?

    0
    0
  14. Incredibile ..ma non c’è pure la regola che possono fare le multe soltanto al tramonto con il volo degli uccelli che si spostano da est verso ovest ,oltre a dover esserci almeno una umidità nell’aria del 60% ? Ovviamente l’ausiliare del traffico deve essere andato in bagno regolarmente per almeno tre giorni, altrimenti la sua mente non è scevra da pregiudizi nei confronti dell’automobilista da multare?

    0
    0
  15. Non si rimpiange nessuno (figurarsi) non ci sono quelli di prima o quelli di ora, ci sono solo incompetenti che per amicizia o per politica vengono messi in posti fatti apposta per loro con annessa colla alla poltrona.Non si riesce a schiodarli se non abbattendoli.

    0
    0
  16. Non si rimpiange nessuno (figurarsi) non ci sono quelli di prima o quelli di ora, ci sono solo incompetenti che per amicizia o per politica vengono messi in posti fatti apposta per loro con annessa colla alla poltrona.Non si riesce a schiodarli se non abbattendoli.

    0
    0
  17. Curioso il mondo… Quando lo scalzo, prima di iniziare la distruzione della città, parlava di ZTL e strisce blu, la pensava in modo diametralmente opposto ad ora. Anche i suoi lacchè protestavano e se la prendevano con quellicheceranoprima, chiedendo a gran voce il mantenimento delle strisce blu solo da un lato della strada e liberalizzando il lato opposto. Adesso, che devono fare i conti con numeri che non tornano, hanno cambiato idea. Questa è la coerenza del tibetano e dei servi sciocchi (o scaltri?) che lo circondano. Ma stiamo tranquilli: l’avventura dello scalzo e dei suoi lacchè, è alla fine. Se non interverrà prima la magistratura (cosa probabile, visti i danni causati) il tibetano verrà presto cacciato, come è giusto che sia!

    0
    0
  18. Curioso il mondo… Quando lo scalzo, prima di iniziare la distruzione della città, parlava di ZTL e strisce blu, la pensava in modo diametralmente opposto ad ora. Anche i suoi lacchè protestavano e se la prendevano con quellicheceranoprima, chiedendo a gran voce il mantenimento delle strisce blu solo da un lato della strada e liberalizzando il lato opposto. Adesso, che devono fare i conti con numeri che non tornano, hanno cambiato idea. Questa è la coerenza del tibetano e dei servi sciocchi (o scaltri?) che lo circondano. Ma stiamo tranquilli: l’avventura dello scalzo e dei suoi lacchè, è alla fine. Se non interverrà prima la magistratura (cosa probabile, visti i danni causati) il tibetano verrà presto cacciato, come è giusto che sia!

    0
    0
  19. Da quello che lei scrive ,sembrerebbe ad un profano ,che prima di questo sindaco Messina era una città pulita, civile, ligia alle regole, con un traffico perfettamente regolamentato, tutti pagavano le bollette dell’acqua, la spazzatura, gli spazi commerciali , ognuno al comune ed in tutti gli uffici pubblici lavorava in modo professionale ed efficiente,i politici/consiglieri del passato erano perennemente presenti,i revisori dei conti erano abituati a piani previsionali eccezionali per la loro precisione ,per non parlare delle spiagge perfettamente adibite alla ricezione dei turisti ,specie dei croceristi, tutti utilizzavano il casco e pagavano il parcheggio. Accorinti ha letteralmente,da quello che scrive,portato l’inferno a Messina.

    0
    0
  20. Da quello che lei scrive ,sembrerebbe ad un profano ,che prima di questo sindaco Messina era una città pulita, civile, ligia alle regole, con un traffico perfettamente regolamentato, tutti pagavano le bollette dell’acqua, la spazzatura, gli spazi commerciali , ognuno al comune ed in tutti gli uffici pubblici lavorava in modo professionale ed efficiente,i politici/consiglieri del passato erano perennemente presenti,i revisori dei conti erano abituati a piani previsionali eccezionali per la loro precisione ,per non parlare delle spiagge perfettamente adibite alla ricezione dei turisti ,specie dei croceristi, tutti utilizzavano il casco e pagavano il parcheggio. Accorinti ha letteralmente,da quello che scrive,portato l’inferno a Messina.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x