Sicilia fuori da investimenti. La Uil: "Una coltellata" Siracusano: "E il Ponte?" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sicilia fuori da investimenti. La Uil: “Una coltellata” Siracusano: “E il Ponte?”

Redazione

Sicilia fuori da investimenti. La Uil: “Una coltellata” Siracusano: “E il Ponte?”

martedì 08 Ottobre 2019 - 07:35
Sicilia fuori da investimenti. La Uil: “Una coltellata” Siracusano: “E il Ponte?”

L'isola resta fuori dai 9 miliardi per le opere sospese. Continuano le reazioni del mondo politico e sindacale

Continuano le reazioni alla “scomparsa” della Sicilia dai piani d’investimento per 9 miliardi da parte del governo giallorosso. Per prima si è indignata ieri la deputata regionale Elvira Amata, a seguire si sono registrati gli interventi della parlamentare Matilde Siracusano e della Uil Messina.

Nessuno s’indigna per il Ponte

Il dibattito sul rilancio del Mezzogiorno rimane sempre la solita pantomima– scrive Matilde Siracusano– Perchè nessuno si indigna per l’interruzione del lavori iniziati per il Ponte sullo Stretto, per la quale ancora oggi paghiamo fior di milioni per le penali? È indiscutibile l’utilità strategica del Terzo Valico, Tav, Mose, Gronda, ma è iniquo  bocciare l’alta velocità al Sud e condannare il mezzogiorno ad un isolamento, che pare ormai, dato per acquisito. Come  se non bastasse, il governo annuncia un aumento delle tasse sui biglietti aerei”.

La Uil: una coltellata

A rincarare la dose ci pensa Ivan Tripodi, segretario generale della Uil Messina: “La mappa geografica sui cospicui finanziamenti per le opere sospese rappresenta una vera e propria coltellata verso Messina e la Sicilia. Questa ennesima legnata nei confronti di Messina evidenzia l’assoluta inconsistenza della classe politica. La nostra indignazione che è quella di un territorio abbandonato e senza alcuna prospettiva di sviluppo che provoca soltanto una fuga inarrestabile dei giovani e dei cervelli da questa terra. Il Sindacato ha il dovere di farsi rapidamente promotore, di un’iniziativa forte e straordinaria per dare un futuro ai nostri giovani e alle nostre popolazioni”

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Tranquilli, al Sud il reddito di sudditanza va bene, o no? Sarcasmo: ON, ovviamente. Ma la svolta giallo-rossa…
    PS: a proposito, e son costretto a ricollegarmi a un vecchio Vostro articolo circa il traghettamento dei treni.
    Vorrei ricordare al sindacalista che parlava, che il Governo precedente aveva un pentastellato ai Trasporti, eppure non aveva dato via libera “all’innovativo” metodo di traghettamento, adesso cosa sarebbe cambiato? ^_^ Sempre sarcasmo:ON…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007