Sondaggio Tempostretto. L'81% di sì: "De Luca cambi assessori" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Sondaggio Tempostretto. L’81% di sì: “De Luca cambi assessori”

Rosaria Brancato

Sondaggio Tempostretto. L’81% di sì: “De Luca cambi assessori”

mercoledì 19 Febbraio 2020 - 07:02
Sondaggio Tempostretto.  L’81% di sì: “De Luca cambi assessori”

La stragrande maggioranza dei partecipanti al sondaggio si è detto favorevole al cambio di passo in giunta

Per i lettori di Tempostretto non ci sono dubbi: il cambio di passo deve riguardare anche la giunta De Luca. E’ l’esito del sondaggio pubblicato da Tempostretto ed al quale hanno risposto in 7 giorni 1.365 lettori.

L’81% di sì al cambio in squadra

Il quesito era: il sindaco Cateno De Luca deve cambiare alcuni assessori? La risposta è stata netta: un coro di sì. L’81% dei partecipanti al sondaggio, pari a 1101 voti, si è detto favorevole ad un cambio di uomini (o donne) in squadra. Per il restante 19% (pari a 264 voti) la giunta De Luca va bene così com’è.

La sfuriata di De Luca

Per la verità, periodicamente il primo cittadino ha annunciato di voler fare un “tagliando” ai suoi assessori, ma di recente, prima di sparire dai radar dei social e del Palazzo per una settimana, si è fatta strada in lui la decisione di non mettere più toppe là dove lo strappo è evidentissimo. In una settimana di ritiro in quel di Fiumedinisi, tra l’acquisto del clarinetto e una passeggiata bucolica, Cateno De Luca ha maturato la decisione che sì, il cambio di passo serve anche alla squadra.

Sulla graticola

Anche dall’Aula, proprio in occasione del voto sul cosiddetto cambio di passo, sono venute le stesse richieste. La sfuriata del sindaco (sia prima del ritiro che a conclusione) è stata un ultimatum per gli assessori. Sulla graticola per le richieste di dimissioni nei mesi scorsi sono finiti soprattutto gli assessori Enzo Trimarchi e Giuseppe Scattareggia. Il sindaco però su questo fronte ha sempre glissato. Per quanto riguarda Trimarchi il sindaco ha escogitato il primo assessore post-datato della storia, il giovane Ingegneri che fino a giugno dovrebbe fare una sorta di “stage” con l’assessore alla pubblica istruzione. Ma non è detto che il passaggio di consegne non avvenga prima.

Per quanto riguarda poi l’assessore Scattareggia la situazione è tesa da molti mesi. Nel mirino la gestione della delega agli spettacoli ma anche quella dello sport. La goccia che ha fatto traboccare il vaso (dopo una serie di vicende) è stata la “lite” al San Filippo tra Acr ed Fc conclusa con l’assessore allo sport Scattareggia che presenziava all’apertura forzata del cancello.

Chi non cambia registro

Ma nel mirino non ci sono solo due assessori, perché non tutti hanno passato l’esame del primo anno e mezzo a pieni voti. Il sindaco è stato chiaro: “Chi non cambia registro non farà più parte della squadra”. Chi non regge il passo del primo cittadino sarà sostituito. Lo farà davvero? O continuerà a mettere le toppe?

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007