Stadio Scoglio, bando senza aggiudicazione. Fc Messina ricorre al Tar - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Stadio Scoglio, bando senza aggiudicazione. Fc Messina ricorre al Tar

Simone Milioti

Stadio Scoglio, bando senza aggiudicazione. Fc Messina ricorre al Tar

sabato 24 Luglio 2021 - 09:48

L'Fc Messina riccorre al Tar di Catania: chiesto risarcimento danni di oltre 400 milioni di euro e l'aggiudicazione dello Stadio Franco Scoglio

MESSINA – Lo aveva annunciato il vicepresidente del Football Club Messina Santi Cosenza, dopo la finale playoff: “Pronti a presentare ricorso al Tar per lo stadio”. Così è stato con i legali della società di Rocco Arena che hanno presentato un ricorso urgente al Tar di Catania.

Tutto questo mentre Messina Servizi e il sindaco hanno annunciato già lavori allo stadio Franco Scoglio per 500mila euro; da completare il prima possibile per permettere all’Acr (e forse anche al Fc) di giocare la serie C. La palla passa dunque al Tar di Catania che dovrà definitivamente sciogliere tutti i nodi della questione.

Le richieste del Football Club Messina

Nel ricorso del club giallorosso la richiesta di risarcimento per un danno patrimoniale calcolato in oltre 368 milioni; in aggiunta la richiesta di un danno non patrimoniale di oltre 36 milioni di euro. Tutto ai danni del Comune di Messina.

Contestualmente chiesto l’annullamento dei provvedimenti dell’Amministrazione Comunale che ha di fatto tolto l’affidamento al Football Club facendo rientrare in gioco il Comune.

Per i legali della società tutte le richieste di chiarimenti sono state espletate. Aggiungono come il rup, responsabile unico del procedimento, Salvatore De Francesco, secondo loro abbia “travalicato i limiti di competenza delle verifiche attribuiti allo stesso Codice”. Pertanto chiedono di annullare l’esito di quest’ultimo per “eccesso di potere”.

Ricostruzione cronologica

Al bando per l’affidamento dello stadio Franco Scoglio, l’unica società concorrente è il Football Club Messina; che viene giudicata meritevole dell’aggiudicazione con un punteggio di 64,73.

Il 9 marzo 2021 vengono chiesti chiarimenti dalla Commissione di gara che la società fornisce. La stessa Commissione il 16 marzo successivo propone l’aggiudicazione in favore della società stessa.

Per il Football Club Messina, essendo passati 30 giorni da questo parere favorevole, l’aggiudicazione va considerata approvata per silenzio assenso dal 25 aprile 2021.

Subentrano poi le verifiche aggiuntive da parte dei dirigenti del Comune che portano De Francesco a riconsiderare la richiesta di affidamento che vedrà poi il club estromesso in favore del Comune e il successivo affidamento a Messina Servizi Bene Comune.

Articoli correlati

Tag:

5 commenti

  1. Ma quante cose ha da fare Messina Servizi? Ogni cosa che c è da assegnare viene data a Messina Servizi.😳……e certo che poi non svolge il lavoro in modo continuo da garantire l’ efficienza 😖 quanto personale deve avere per svolgere tutti questi incarichi?….Stiamo vedendo una miglioria nella raccolta differenziata che prima si protraeva fino a tarda mattinata mentre adesso già alle prime luci dell’alba svuotano tutto per fortuna……con lo spazzamento siamo indietro e si danno ulteriori incarichi?CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE😤😖😡

    7
    1
  2. Ok ricorso leggittimo, la legge lo consente, ma in merito alle voci che RTP ha comunicato in merito alla fideiussione( non da semplici pagine facebook che lasciano il tempo che trova) il silenzio assordante della proprieta’ senza alcuna smentita ufficisle mi lascia presaggire nulla di buono.

    3
    0
  3. Il risultato finale dell incompetenza totale del magico pifferaio e del suo degno seguito e che dio ce la mandi buona perchè se no penso che il magico pifferaio stavolta può andare a nascondersi in capo al mondo buona giornata

    4
    6
  4. Il magico pifferaio se perde può andare a vendersi lo sciecco con tutte le carrubbe

    2
    0
  5. Indipendentemente da chi ha ragione in base al contratto firmato,sicuramente il Comune di Messina e/o lo studio Vermiglio hanno una responsabilità circa il ritardo con cui hanno emesso il verdetto di non aggiudicazione.Il ritardo con cui si è proceduto alla non aggiudicazione ha sicuramente provocato ad un danno rilevante dal punto di vista economico in quanto se il verdetto fosse stato emesso prima ( anche se negativo)avrebbe fatto in modo che il FC Messina non assumesse eventuali oneri legati ad altre motivazioni( fideiussione per la serie C.)Il ritardo legato anche ad ulteriori richieste allo Studio Vermiglio ed Il ritardo della risposta di questi va sanzionato

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x