TAOARTE

Castiglione: «Macché Arena di Verona, noi abbiamo il più bel teatro del mediterraneo»



Commenti

node comment

invelatosempreSab, 06/07/2013 - 11:47 July 06, 2013

"Un palermitano era solito ripetere sempre la solita frase: Palermo è una piccola New York! Gli amici finalmente spazientiti gli chiesero: Ma tu ci sei mai stato a New York? Il palermitano, senza scoraggiarsi, candidamente rispose: No, ma ho visto Palermo!" Mi spiace, ma alle mie orecchie così risuona quest'intervista. Un 'intervista ad un uomo che dimostra di non essere mai stato a Verona e soprattutto, mai aver visto una rappresentazione all'Arena. A parte il fatto che l'Arena batte il nostro meraviglioso teatro anche per capienza, ma il Sig.Castiglione ha mai provato a comprendere come abbia fatto l'organizzazione dell'Arena a crescere anno dopo anno in termini di qualità, mentre la nostra ha perso in credibilità ed efficacia?. Il Sig.Castiglione spera che la Regione Sicilia si accorga del Teatro, della Manifestazione e del suo lavoro. A Verona è la Regione Veneta che spera di essere accreditata presso la manifestazione per avere lustro. La differenza sta negli uomini che gestiscono i due eventi. A Verona sono artisti e laureati alla Bocconi che gestiscono l'evento col fine di ricavare Arte e profitto. Qui speriamo nei fondi regionali per ripianare i buchi economici che la gestione produrrà a fine manifestazione. Per finire consiglio al Sig. Castiglione di vedere la registrazione dell'Aida veronese di quest'anno e di ammirarne il coraggio e con altrettanto coraggio di eliminare la muffa parrocchiale e provinciale che avvolge la nostra manifestazione. Ecco se riuscirà a fornire una organizzazione poco poco più laica forse riuscirà ad invertire la caduta della manifestazione. Sa il Sig. Castiglione, che alla Bocconi c'è un corso di Laurea che prepara alla gestione economica e dell'immagine manifestazioni come questa? Questi giovani partono tutti per l'estero dove gestiscono, apprezzati e valorizzati, Musei e manifestazioni artistiche. Non so a voi, ma a me fa ridere che si debba andare all'estero per vedere manifestazioni culturali ed artistiche, produttive economicamente e gestite da italiani. Detto questo, nel mio interesse di cittadino messinese le porgoi miei più fervidi auguri, ma sinceramente non penso che questi e il suo apporto possano bastare.
NapoleoneVen, 05/07/2013 - 17:51 July 05, 2013

calma con le sparate