"Bandiere Blu". In provincia di Messina ci sono Lipari e la new entry Tusa - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Bandiere Blu”. In provincia di Messina ci sono Lipari e la new entry Tusa

Salvatore Famularo

“Bandiere Blu”. In provincia di Messina ci sono Lipari e la new entry Tusa

mercoledì 13 Maggio 2015 - 08:09
“Bandiere Blu”. In provincia di Messina ci sono Lipari e la new entry Tusa

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato martedì scorso a Roma nel corso di una cerimonia a cui hanno preso parte il Sindaco alesino Tudisca e il Consigliere comunale Serruto assieme ai vertici della FEE - Foundation for Environmental Education. Lipari si conferma per il quinto anno consecutivo

La FEE – Foundation for Environmental Education (Fondazione per l'Educazione Ambientale) ha assegnato ai Comuni di Lipari e Tusa la prestigiosa e ambita “Bandiera Blu” destinata ai comuni virtuosi per quel che riguarda la gestione sostenibile del territorio. Se per le Eolie si tratta del quinto anno consecutivo, la new entry è invece la “zona Lampare” di Tusa, da tutti riconosciuta come una delle più belle dell’intera costa Tirrenica.

La cerimonia di consegna si è tenuta, martedì 12 maggio a Roma, al Palazzo della Regione Lazio, dove il sindaco Angelo Tudisca e il Consigliere Comunale Pasquale Serruto hanno ritirato il prestigioso riconoscimento.

Il Consigliere Serruto, artefice principale per la conquista dell’importante traguardo, ha proposto il raggiungimento dell’obiettivo come punto programmatico, e successivamente si è impegnato, in prima persona, ad indirizzare, programmare e realizzare iniziative che sensibilizzano alla cultura della tutela, salvaguardia, valorizzazione e fruizione dell'ambiente, nonché a raccogliere tutti i dati necessari per proporre l’auto-candidatura da parte del Comune di Tusa.

“La Bandiera Blu assegnata a Tusa – sostiene il Consigliere Serruto – è un importante riconoscimento internazionale ed è la somma di parametri di eccellenti qualità a cominciare dalle analisi delle acque di balneazione che vengono rilevate periodicamente”. E poi fa riferimento: alla qualità della vita del suo comune grazie alla percentuale in crescita della raccolta differenziata, la pista ciclabile, i cammini boschivi, i servizi gratuiti presenti sulla spiaggia e nelle zone limitrofe (docce, parcheggi per ogni utente di cui alcuni riservati alle donne in gravidanza); e al prossimo servizio di salvataggio con bagnini, kit di pronto soccorso e defibrillatore.

“Insomma – riprende Serruto – la Bandiera Blu è un riconoscimento di qualità e marchio di garanzia per spiaggia, bagni in mare, aria purissima, ambiente sano e sicuro per le vacanze dei nostri turisti e sarà stimolo per un turismo sostenibile, per un migliorare nel tempo con una attenta salvaguardia del territorio”.

Il Comune di Tusa, anche attraverso questo importantissimo riconoscimento, si candida anche ad essere meta ambita sui circuiti turistici sia Italiani che stranieri, “perché – conclude il Conigliere comunale – ha grandi potenzialità che sinergicamente potrebbero innescare un processo virtuoso di rilancio, un processo che si traduce in maggiore sviluppo, nuova occupazione ed accresciuto benessere economico del territorio e degli abitanti di Tusa”

“Il riconoscimento della Bandiera Blu – dice soddisfatto il Sindaco Angelo Tudisca – è la conseguenza logica dell’impegno profuso dall’amministrazione in questi anni, è un premio alle politiche ambientali del Comune di Tusa che ha saputo conciliare turismo e sistema ambientale con una gestione del territorio attenta alla salvaguardia dell'ambiente che ci circonda, dal sistema dei rifiuti (circa il 40 % di raccolta differenziata) alla mobilità sostenibile (Bike Sharing), dalle iniziative ambientali con le scuole alla potabilità delle acque, dai percorsi naturalisti (Ippovia) al fotovoltaico. Intorno al distintivo della Bandiera Blu – conclude – vogliamo costruire un indotto anche di natura economica, ritenendo che il mare e l’intero territorio comunale Alesino siano punti di forza e di attrazione”. (Salvatore Famularo)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. montalbanosono 13 Maggio 2015 10:38

    Guardacaso propio Tusa il apese dove c’è il presidente Crocetta che strana combinazione!!!!!!!!!!!

    0
    0
  2. montalbanosono 13 Maggio 2015 10:38

    Guardacaso propio Tusa il apese dove c’è il presidente Crocetta che strana combinazione!!!!!!!!!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007