“Wall of Life”:l’app per aiutare i ragazzi autistici - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Wall of Life”:l’app per aiutare i ragazzi autistici

Francesca Cali

“Wall of Life”:l’app per aiutare i ragazzi autistici

mercoledì 25 Settembre 2019 - 08:12
“Wall of Life”:l’app per aiutare i ragazzi autistici

La nuova tecnologia è rilasciata open source diventando disponibile non solo per le associazioni,ma per chiunque voglia utilizzarla.

Un dispositivo Kinect che aiuti bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico.

La nuova applicazione “Wall of Life” è una soluzione sviluppata dall’azienda europea di trasformazione digitale,Sopra Steria, con l’intervento della Regione Siciliana.

L’applicazione è stata consegnata alla Società cooperativa “I Corrieri dell’Oasi” durante una cerimonia ufficiale svoltasi presso il Palazzo della Regione Siciliana e alla presenza dell’Assessore alla Salute,Ruggero Razza.

“Fa piacere che sotto l’egida della Regione Siciliana-ha affermato l’Assessore- si dia seguito ad un progetto che ha l’ambizione di guardare al presente con gli occhi del futuro. Come sapete, la Sicilia, in  questi primi anni di governo Musumeci, ha voluto investire in innovazione tecnologica e  Wall of Life è in linea con questo percorso a cui si associano anche i capitoli di bilancio che da subito abbiamo destinato complessivamente alle fragilità:sono fra i più corposi del Paese e tutto ciò ci inorgoglisce. Oggi si scrive una pagina digitale inedita che presto,ne sono certo, troverà il giusto prosieguo nel resto d’Italia”.

Tra chi ha contribuito alla realizzazione del Kinect c’è il messinese Francesco Palmieri, a dimostrazione che i nostri talenti riescono a raggiungere traguardi importanti

Attraverso l’utilizzo del Kinect, i ragazzi impareranno a gestire con autonomia situazioni di routine, come andare a fare la spesa,in un ambiente protetto e sempre monitorati dai medici che potranno valutare i progressi.

“In Sopra Steria usiamo la tecnologia come forza per il bene,-ha specificato l’amministratore delegato della società Stefania Pompili-con l’obiettivo di contribuire a migliorare concretamente la vita delle persone. La nostra visione globale delle tecnologie, unita a principi etici bene radicati, ci consente di plasmare un presente migliore per tutti”.

D’altronde come chiarito dalla responsabile di “I Corrieri dell’Oasi”, Simonetta Panerai, nonostante i disturbi dello spettro autistico siano oggi più conosciuti e compresi rispetto al passato, ancora oggi si tende a non pensare come alcune attività quotidiane e apparentemente banali possano invece risultare complesse per una persona con autismo.

Proprio comprendendo questo aspetto, la società Sopra Steria ha messo a disposizione di tutti e non solo delle associazione, il codice sorgente dell’applicazione così che essa sia accessibile da tutti. L’applicazione può essere scaricata dal seguente link: https://github.com/SopraIt/wall-of-life

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007