Esplode la fogna sulla spiaggia Bandiera blu di S. Teresa, bagnanti in... fuga. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Esplode la fogna sulla spiaggia Bandiera blu di S. Teresa, bagnanti in… fuga. VIDEO

Carmelo Caspanello

Esplode la fogna sulla spiaggia Bandiera blu di S. Teresa, bagnanti in… fuga. VIDEO

lunedì 12 Luglio 2021 - 08:04

I titolari del bar sul lungomare: "Odore insopportabile, i clienti sono andati via". Nel pomeriggio l'intervento di una ditta per la disinfezione dell'arenile

S. TERESA DI RIVA – Sono trascorse da poco le 10, 30 di una domenica di inizio estate quando sulla spiaggia Bandiera blu di S. Teresa di Riva esplode la fogna. Per l’ennesima volta. Un odore insopportabile impregna l’aria all’altezza di via del Carmine. I bagnanti vanno via. Siamo a pochi metri da un lido rinomato. Al di là del lungomare i titolari di un noto bar cittadino commentano amareggiati: “I clienti seduti al tavolo sono andati via per la puzza insopportabile. Una giornata da dimenticare”. Lo spettacolo è increscioso. “Sindaco questa è una vergogna” tuonano vacanzieri e residenti, sull’arenile e attraverso i social. Il consigliere comunale Santino Veri, il primo ad intervenire, ha creato una sorta di barriera per evitare ai liquami di scorrere. Ma il flusso era copioso. L’area è stata transennata. Nel pomeriggio, alle 15, è giunta da Furci Siculo una ditta specializzata. Ha disinfettato il tratto di spiaggia invaso dalla fogna.  C’è anche il comandante del corpo di Polizia locale Diego Mangiò. Nel vicino lido i clienti rimangono sotto l’ombrellone, niente bagno in mare. “Oltre ai servizi… all’avanguardia – è il coro unanime – l’Amministrazione comunale pensi a risolvere questo annoso problema di natura igienico-sanitaria, non più tollerabile. E’ inutile che ci mettano docce e bagni chimici se poi ci ritroviamo, e non è la prima volta, in mezzo alla fogna”.

Tag:

3 commenti

  1. Tipico di chi si “improfuma senza lavarsi” 😳😤🤢

    2
    3
  2. Non c’è niente da fare! In Sicilia e a Messina in particolare non ci sono le infrastrutture! Mancano i depuratori! Non è stato fatto nulla! La Regione Sicilia che ricordo a chi mi legge è una regione “Autonoma” dal 1947 invece di assicurare i servizi e le infrastrutture alla gente, ha sperperato fiumi di denaro per catturare il consenso! Con la politica distributiva si prendono i voti a valanga, ma la Regione rimane sottosviluppata! Ecco l’esempio lampante di Santa Teresa! Una bellezza di facciata! Poi sotto c’è la fogna a cielo aperto! In questo caso a cielo chiuso che è scoppiata in mezzo alla spiaggia spargendo nell’aria un insopportabile fetore! Ecco come vogliamo fare il tourismo in Sicilia! Ma la gente non dà importanza a queste cose! Tutto va bene signora la marchesa! Poveri noi come siamo ridotti! Ed è una grande vergogna! Quando ci faremo rispettare?

    6
    0
  3. Caro pupillo Danilo lo Giudice , seguace del Messia in arte povera scateno , lei come il suo mentore siete ancora convinti che nel nostro territorio servono speculazione
    o servizi svincoli autostrada santa Teresa , il ponte sullo stretto , comunque lei per le persone libere non farebbe ne il deputato e neppure il sindaco , per fare questo bisogna avere stoffa e personalità , mica si può sempre chiudere gli occhi o alzare la mano ,w la libertà

    4
    4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x