Covid 19. De Luca revoca l'ordinanza. Da oggi anche Messina è zona gialla - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid 19. De Luca revoca l’ordinanza. Da oggi anche Messina è zona gialla

Rosaria Brancato

Covid 19. De Luca revoca l’ordinanza. Da oggi anche Messina è zona gialla

domenica 29 Novembre 2020 - 08:12

Il sindaco revoca l'ordinanza che trasformava Messina in "zona fucsia". Restano invece chiuse le scuole fino al 4 dicembre

Alla fine, a tarda sera, il sindaco ha firmato la revoca e da oggi anche Messina, come il resto della Sicilia è zona gialla. De Luca ha eliminato le ulteriori restrizioni disposte con l’ordinanza del 20 novembre e che in realtà aveva dichiarato di voler mantenere fino al 3 dicembre.

L’ordinanza nella bufera

Ma l’inserimento della Sicilia tra le zone gialle e l’ordinanza firmata ieri dal governatore Musumeci che entra in vigore da oggi allentando una serie di misure, non poteva lasciare Messina come un’isola nell’isola. Per di più dopo le polemiche scatenate con gli Ordini professionali, tutti uniti nel dire no allo stop alle 19 per le attività professionali, la sospensione del Tar sul coprifuoco alle 19 per gli studi professionali, il no del consiglio comunale alla zona fucsia per Messina, hanno spinto il sindaco a revocare l’ordinanza. Unica eccezione le scuole che restano chiuse fino a venerdì prossimo. Possono aprire asili nido e ludoteche

Anche Messina zona gialla

Da oggi quindi anche a Messina valgono le stesse regole che per il resto della Sicilia. Riaprono bar, ristoranti e locali e sarà consentito (con i limiti previsti dai Dpcm) consumare al tavolo o all’interno dell’esercizio fino alle 18. Dalle 18 in poi sarà consentito l’asporto fino alle 22 e il servizio a domicilio. I supermercati ed i negozi potranno chiudere all’orario previsto e non più alle 19 come da ordinanza De Luca. Nei week end saranno chiusi i centri commerciali. Resta il divieto di assembramento e la disposizione che riguarda il transito e non la sosta in piazze e zone particolarmente a rischio affollamento. L’invito è inoltre, così come ha fatto Musumeci, alla massima cautela. Essere zona gialla, ma questo i siciliani lo sanno bene, non è un liberi tutti.

Articoli correlati

Tag:

10 commenti

  1. Alessia Giordano 29 Novembre 2020 08:25

    L ordinanza pubblicata su Facebook parla di chiusura delle scuole secondarie di secondo grado. Ennesimo errore? Elementari e e medie che fanno?

    0
    0
  2. Ma una dannata spiegazione sul perché le scuole debbano restare chiuse la vuol dare oppure no?

    9
    2
  3. Sta perdendo colpi questo…soggetto!

    10
    3
  4. a prescindere da come e da dove si osservi la vicenda, c’è una sola definizione calzante: RIDICOLO!

    12
    3
  5. E’ in confusione totale . Fa e disfa tutto come se amministrasse un pollaio ; non c’e un solo provvedimento che sia coerente e consequenziale a quello che blatera .
    Non oso pensare a cosa potrebbe fare se malauguratamente diventasse ( come nei suoi sogni ) presidente della regione .

    13
    5
    1. Scusami perchè lei Messina oltre pollaio politico , verminaio giustizia , come vorrebbe descriverla , il suo sindaco un Gallo che sa solo cantare e sbraitare , siamo la più bella città d’Italia , non le basta tutto questo !!!

      3
      0
  6. non l ha tolta il sindaco sceriffo amante del lockdown… Ma è stato obbligato a toglierla. é differente la cosa!

    11
    2
  7. …ma quanti detrattori..quanti Soloni che hanno la soluzione in tasca….invece di sperare che si torni alla normalità accusano il sindaco, poi vanno a fare la sasizzata…..ridicoli

    0
    11
    1. La soluzione gliel’ha già data il Governo con il Ministero della Salute, pensata con l’Istituto Superiore di Sanità: gli basta preoccuparsi di far rispettare i dpcm invece di inventarsi castronerie senza capo né coda.

      5
      0
  8. Purtroppo questo sindaco trasmette solamente confusione e approssimazione

    10
    0

Rispondi a Massimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x