Ecojazz spegne 30 candeline a Reggio il 30 luglio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Ecojazz spegne 30 candeline a Reggio il 30 luglio

Mario Meliadò

Ecojazz spegne 30 candeline a Reggio il 30 luglio

giovedì 22 Luglio 2021 - 12:23

Rassegne jazzistiche, al via pure l’edizione 2021 del Peperoncino Jazz: ha aperto le danze l’immenso “oriundo” John Patitucci

Estate post-pandemica: con tutte le precauzioni del caso, è tempo di musica dal vivo. Ed è anche tempo di jazz, con due edizioni molto molto particolari di Ecojazz e Peperoncino jazz festival.

Ecojazz

Prenderà il via il 30 luglio la 30esima edizione di Ecojazz, una rassegna jazzistica storica per l’intero Mezzogiorno. E questo per la sua storicizzazione – che taglia adesso un traguardo notevolissimo –, per la caparbietà del patron Gianni Laganà e per la caratterizzazione nel ricordo del giudice Antonino Scopelliti.
Si aprono le ostilità – per così dire – alle 5 del mattino del 30 luglio, alla “rotondetta” del lungomare Falcomatà. Per Il Jazz incontra la Fata Morgana, si esibiranno in duo l’armonicista Giuseppe Milici e Antonio Zarcone ai sintetizzatori.

Il sassofonista Chico Freeman

Tutti gli altri live avranno luogo ad Arghillà, a Ecolandia. Tutti quelli serali sono in programma per le 22. Il 31 luglio, unica data nazionale, si esibiranno il sassofonista di Chicago Chico Freeman, il contrabbassista Heiri Kanzig e il percussionista Reto Weber.
Gli altri concerti avranno luogo dopo una pausa di una settimana. Il 6 luglio, in scena un altro trio: il pianista Alessandro Lanzoni, il contrabbassista Thomas Morgan – con collaborazioni con autentiche star del jazz, da John Abercrombie a Bill Frisell – e il batterista Eric McPherson (nella foto grande), per 15 anni nel gruppo del mitico Jackie McLean.

Il bassista Felix Pastorius, figlio del grande Jaco

Il giorno successivo, 7 luglio, lo show più atteso della rassegna: Jaco Pastorius Legacy, che vede il sassofonista José Luis Santacruz coi due gemelli avuti da Pastorius, il bassista Felix Pastorius (per anni nei blasonatissimi Yellowjackets) e il batterista Julius Pastorius.
Due quartetti di fila l’8 e il 9 agosto. Domenica 8 agosto saliranno sul palcoscenico di Ecojazz il fisarmonicista avellinese Carmine Joanna, Eric Capone ai synth, Giovanni Montesano al basso e il batterista Giampiero Franco. La sera seguente, invece, uno dei gruppi più osannati della stagione – il Tinissima Quartet – per un lavoro fortunatissimo, Zorro: il sassofonista Francesco Bearzatti, il trombettista Giovanni Falzone, il bassista Danilo Gallo e il batterista Zeno De Rossi.
Chiusura nel pomeriggio del 10 agosto (ore 18,45), alla “Collina della contemplazione” sempre all’interno di Ecolandia. Per I suoni dell’urlo del tramonto sul Mediterraneo suoneranno lo stesso Danilo Gallo (nell’occasione, anche alle chitarre) e il trombettista Giacomo Tantillo, in un progetto elaborato appositamente per Ecojazz.
Due quartetti di fila l’8 e il 9 agosto. Domenica 8 agosto saliranno sul palcoscenico di Ecojazz il fisarmonicista avellinese Carmine Joanna, Eric Capone ai synth, Giovanni Montesano al basso e il batterista Giampiero Franco.

Uno “scatto” del Tinissima Quartet durante un live

La sera seguente, invece, uno dei gruppi più osannati della stagione – il Tinissima Quartet – per un lavoro fortunatissimo, Zorro. In formazione il sassofonista Francesco Bearzatti, il trombettista Giovanni Falzone, il bassista Danilo Gallo e il batterista Zeno De Rossi.
Chiusura nel pomeriggio del 10 agosto (ore 18,45), alla “Collina della contemplazione” sempre all’interno di Ecolandia. Per I suoni dell’urlo del tramonto sul Mediterraneo suoneranno lo stesso Danilo Gallo (nell’occasione, anche alle chitarre) e il trombettista Giacomo Tantillo, in un progetto elaborato appositamente per Ecojazz.

Peperoncino jazz festival

Ha già avviato i motori, invece, il Peperoncino Jazz Festival, che il 20 luglio scorso ha avuto già all’esordio un live memorabile a CoriglianoRossano.

John Patitucci & C. durante il live a CoriglianoRossano

Al popolarissimo prezzo di 5 euro a biglietto, i sono esibite tre star pazzesche: il contrabbassista John Patitucci (originario di Torano Castello, sempre nel Cosentino), il batterista Brian Blade e il sassofonista Chris Potter.
Anche per la rassegna capitanata da Sergio Gimigliano è un anno importantissimo: quello della ventesima edizione.
Dopo – anche qui – una pausa di una settimana, i live riprenderanno dal 27 luglio, ma sarebbe un’impresa elencarli tutti.
Tra gli eventi più importanti, il 30 luglio si esibirà a Lorica insieme al Gianmarco Scaglia Quartet il batterista Paul Wertico, storico membro del Pat Metheny Group. Il 3 agosto sempre Jaco Pastorius Legacy di scena a Campotenese. Il 10 agosto suonerà a Trebisacce il sassofonista Eric Daniel con gli In Milonga, il 12 sarà di scena a Mormanno un artista che non suona certo jazz, ma ha appena conquistato il Premio Tenco col suo Planetario: Peppe Voltarelli, peraltro il 23 agosto a Cinquefrondi.

Il giorno successivo, 24 agosto, riascolteremo in Calabria il prestigioso contrabbasso di Gerald Cannon col suo trio e col sassofonista Daniele Scannapieco come ospite.
Fra gli altri artisti in programma, in due date diverse – e poi all’inizio di settembre per il Joy Festival strutturato a Castrovillari – ci sarà il drumming infernale di Horacio El Negro Hernandez, ospite del Roy Panebianco Trio.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x