Stop a pedaggio di Messina Nord Villafranca. Falcone: "Speriamo entro fine 2020" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Stop a pedaggio di Messina Nord Villafranca. Falcone: “Speriamo entro fine 2020”

Marco Ipsale

Stop a pedaggio di Messina Nord Villafranca. Falcone: “Speriamo entro fine 2020”

martedì 22 Settembre 2020 - 07:00
Stop a pedaggio di Messina Nord Villafranca. Falcone: “Speriamo entro fine 2020”

Ma si tratta solo dell'ennesimo tentativo perché - dice l'assessore - si deve trovare la soluzione tecnica insieme al Ministero

Se ne parla da decenni senza che si arrivi mai al risultato. Il consigliere della VI municipalità di Messina, Mario Biancuzzo, ne ha fatto una battaglia che continua a portare avanti indomito, nonostante le tante porte sbattute in faccia. Pure quando, nel 2017, raccolse quasi 10mila firme, anch’esse ignorate.

Un euro e venti centesimi per gli 8 chilometri e mezzo da Giostra a Villafranca, e viceversa, mentre da Giostra a Tremestieri, 12 km, il transito è gratuito. I residenti dell’estrema zona nord, quindi, le frazioni comprese tra San Saba e Orto Liuzzo, sono penalizzati rispetto a quelli della zona sud.

E tutto diventa ancora più paradossale nel momento in cui, per percorrere quegli 8 chilometri e mezzo, serve almeno mezz’ora, che può diventare anche un’ora o due in caso di particolari eventi.

“Siamo lieti di accogliere l’istanza – dice l’assessore alle infrastrutture e ai trasporti, Marco Falcone -, abbiamo inviato una nota chiara in tal senso al Cas”. E allora? “Dobbiamo parlare col Ministero, perché dipende dalla concessione in atto”. Quando? “Se non ci fossero intoppi, credo possano servire due mesi per una verifica tecnica, un mese per l’attuazione, un totale di tre mesi, quindi entro fine anno”.

L’idea, però, sempre che si riesca a mettere in pratica, è di rendere il casello gratuito solo per i residenti di Messina e dei Comuni vicini, quindi anche Villafranca, Saponara e Rometta. “Chi ad esempio da Catania esce a Villafranca o va a Milazzo continuerà a pagare – conclude Falcone -, dobbiamo superare questo problema tecnico”.

Articoli correlati

Tag:

5 commenti

  1. Come cantava Mina “Parole, parole, parole,Parole parole soltanto parole,
    parole tra noi .

    7
    0
  2. Problema tecnico??? Se proprio si vuole rendere gratuito il casello di “Ponte Gallo” solo ai residenti del Comune di Messina e dei Comuni vicini basta fare quello che già si fa in altri comuni di altre Regioni (es. Valle d’Aosta) e Paesi (es. Francia), ovvero, addebito 0 attraverso il sistema Telepass per tutti i veicoli dei residenti. Ogni residente a fronte di un canone mensile per il servizio di 1,26 euro, transiterebbe gratuitamente attraverso la corsia Telepass, mentre il resto continuerebbe a pagare. Purtroppo il vero problema è che questo tratto è il bancomat del CAS.

    4
    0
  3. bonanno giuseppe 22 Settembre 2020 09:41

    prima pero dovreste arrestare tutti i dirigenti, appaltatori etc etc che hanno gestito questa Autostrada……

    0
    0
  4. Solo a Messina può esistere una cosa simile. Non è un problema di chilometri c’è un falso in quanto si indica come uscita “Villafranca” perché non si puo’ pagare pedaggio per percorrere la tangenziale (vedasi eliminazione della barriera di Bordonaro). Ma poi che cosa dice Falcone? Credo non abbia capito niente e comunque non gliene frega nulla (Messina non e’ il suo bacino elettorale.

    1
    0
  5. Bisogna riconoscere all’assessore le sue doti nei giochi di prestigio. E anche nel far credere che l’asino vola.

    3
    0

Rispondi a Paolo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x