Meter Tygater - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Meter Tygater

Redazione

Meter Tygater

martedì 11 Agosto 2020 - 07:45
Meter Tygater

La madre e la figlia in questione sono Clitennestra ed Elettra. Il racconto pur partendo dal mito, si innesta in un periodo storico ben diverso, quello della Grecia dei colonelli

Mercoledì 12 agosto alle 21 e 30 andrà in scena Meter Tygater, quinto appuntamento teatrale previsto per MUME20 OFF, la rassegna di teatro comtemporaneo organizzata da Clan Off Teatro nel giardino del Mu.Me. Museo Regionale Interdisciplinare di Messina, con il sostegno di Rete Latitudini.

Meter Tygater

scritto e diretto da Aurora Miriam ScalaSpettacolo vincitore del Premio Nazionale 2018 Creatività Giovanile Under 30con Maria Chiara Pellitteri e Aurora Miriam Scala
produzione La Bottega del Pane

Clitennestra ed Elettra

“Meter” dal greco madre.
“Tygater” dal greco figlia.
La madre e la figlia in questione sono Clitennestra ed Elettra.
Il racconto pur partendo dal mito, si innesta in un periodo storico ben diverso, quello della Grecia dei colonelli. Agamennone è uno dei più potenti uomini greci di quegli anni, padre presente, marito devoto; fino al 21 aprile 1967. La nostra analisi cerca di approfondire il rapporto tra le due, non solo il conflitto che ne verrà dopo. La loro intimità, il loro legame affettivo, i loro giochi. E’ proprio nel gioco che inizia questa storia. Nel gioco del mare, dell’acqua, della libertà.

Così questa Elettra bambina, legata all’infanzia, ci mostra la bambola regalatale dal padre, ci mostra l’innocenza pura di una giovane adolescente che sente pian piano rompersi e trasformarsi questo legame indissolubile.Clitennestra invece è in principio una madre affettuosa, come qualunque altra, ama la figlia incondizionatamente, come anche il marito Agamennone, fino al giorno della partenza di lui, della violenza subita, ovvero l’omicidio di Ifigenia. Questo tradimento indurisce la Clitennestra donna e madre, fino a condurla alla trasformazione, all’ assassinio. La purezza di Elettra è macchiata, interrotta. Lei ascolta impassibile l’omicidio “il rumore dell’acqua che scendeva”, “il gorgoglio”. Preferisce essere lei l’artefice della morte della madre. Il gioco che le univa nella vita diventa il gioco che le separa nella morte.La drammaturgia originale trae ispirazione da vari autori e varie opere. Da Fuochi della Yourcenare a Crisotemi di Ritsos, a “I sogni di Clitennestra” di Dacia Maraini. Lo spettacolo vuole raccontarci, attraverso la voce di queste due donne, le gioie e i segreti di una delle famiglie più analizzate della letteratura greca; una famiglia al potere, una famiglia come qualunque altra.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x