pazza idea

L'eliminazione del tram a Messina costerebbe 25 milioni



Commenti

node comment

MessineseAttentaVen, 19/10/2018 - 17:13 October 19, 2018

€50.000.000 + €25.000.000 = €75.000.000. Bel risparmio.
MessineseAttentaVen, 19/10/2018 - 13:53 October 19, 2018

Io scrivo quello che nessuno ha il coraggio di scrivere. de luca (volutamente minuscolo) vuole l privatizzazione di tutto per darlo ai suoi amici?
Pinco PalloVen, 19/10/2018 - 13:50 October 19, 2018

Tra 200 anni, quando Messina diventerà una città mediamente normale, come le aree urbane citate nell'articolo, forse il tram potrebbe armonizzarsi con il tessuto urbano. Ma per una città problematica come Messina, incapace geneticamente di manutenere le cose, gestire una linea tranviaria è un macigno per l'amministrazione ordinaria. perchè piuttosto non optare per una conversione a filobus. E' più silenzioso. Non bisogna manutenere le rotaie. Non affonda nel pantano quando piove. E' molto più economico e flessibile. Più economico da mantenere. Costi di mantenimento della rete e consumi energetici inferiori. E forse è pure più sicuro. In più ci libereremmo di quella cicatrice e di quelle aiuole incolte che hanno deturpato la città.
MessineseAttentaVen, 19/10/2018 - 17:11 October 19, 2018

Il Filobus ha un costo di gestione superiore a quello del tram. Se la linea si allaga ad ogni pioggia non è colpa del tram, ma di chi non è capace o non vuole risolvere un problema da quattro soldi. Infine, non ci sarebbe alcun vantaggio dal punto di vista del ritorno al passato. In una città abitata da incivili menefreghisti. Se un mezzo lo si vuole fare arrivare io orario, lo si deve fare transitare in una corsia protetta. Bus, tram o filobus il problema non cambia. Non basta dipingere una striscia gialla e pensare di impedire la vergogna tutta messinese del parcheggio in terza fila, con le corsie preferenziali occupate dalla auto private. Lo si è visto con il ridicolo, fallimentare, costosissimo ed inutile shuttle: un carretto!!!