Ripresa da urlo. Il Messina ne fa 5 alla vicecapolista Turris. FOTO - Tempostretto

Ripresa da urlo. Il Messina ne fa 5 alla vicecapolista Turris. FOTO

Redazione

Ripresa da urlo. Il Messina ne fa 5 alla vicecapolista Turris. FOTO

domenica 10 Febbraio 2019 - 17:46
Ripresa da urlo. Il Messina ne fa 5 alla vicecapolista Turris. FOTO

Biancoscudati in doppio svantaggio alla fine del primo tempo, nella ripresa il ribaltone

“Confido che da qui alla fine del campionato i ragazzi mettano la stessa voglia e la stessa forza che ho visto nel secondo tempo (primo tempo no-comment perché emozionati dalla mia presenza)”. La simpatica battuta del sindaco Cateno De Luca riassume Messina – Turris, gara a lieto fine in cui si è rischiato grosso.

Il Messina ha chiuso il primo tempo in doppio svantaggio ma nella ripresa si è trasformato, rifilando cinque reti alla vicecapolista. Il grosso rischio era quello di mantenere inalterate le distanze, cinque punti ora ridotti a due, dal Locri, e cioè dalla salvezza diretta, a undici gare dalla fine del torneo. Se davvero si vogliono attirare imprenditori in grado di far fare il salto di qualità, è necessario partire dalla salvezza.

Biancoscudati vicini al vantaggio dopo neanche due minuti: assist di Cocimano per Arcidiacono, palla fuori di un soffio. Al 20′ passa la Turris: consueto regalo della difesa peloritana, Guarracino serve Vacca, che batte Lourencon. Meno di dieci minuti e i corallini raddoppiano, su rigore: Janse colpisce in area Celiento, dal dischetto Aliperta non sbaglia. Al 35′, punizione di Catalano e palla sul palo, poi, nella mischia, c’è un probabile fallo di mano di Riccio, che l’arbitro non ravvisa.

A fine primo tempo il Messina è sotto di due reti e, sembra, col morale a terra. Invece nella ripresa tutto cambia. Il pari arriva in due minuti, intorno al 55′. Prima con Catalano, direttamente su punizione, poi con Traditi, di testa su angolo di Catalano. Ci provano Aliperta da un lato e Arcidiacono dall’altro, senza fortuna.

A cavallo del 70′ un altro uno-due micidiale ed è sempre Catalano a fornire entrambi gli assist, prima a Ferrante poi a Marzullo, che nel finale si fa male e viene sostituito da Selvaggio. Proprio Selvaggio, in contropiede, serve ad Arcidiacono la palla del 5-2.

Finalmente una gioia in un campionato disastroso. Ora bisognerà continuare in trasferta contro il Castrovillari, che è ottavo, magari approfittando del turno insidioso del Locri, che ospita la capolista Bari.

MESSINA – TURRIS 5-2

MESSINA: Lourencon, Biondi, Barbera, Traditi, Ba, Ferrante, Arcidiacono, Janse (al 46′ Marzullo, 87′ Selvaggio), Amadio (65′ Tedesco), Cocimano (92′ Carini), Catalano (75′ Zappalà). Allenatore: Biagioni.

TURRIS: Casolare, Esempio (85′ Franco), Riccio, Di Nunzio, Formisano (70′ Auriemma), Aliperta, Fabiano (73′ Di Dato), Vacca, Guarracino (78′ Palmieri), Cunzi (65′ Addesi), Celiento. Allenatore: Salvatore

ARBITRO:: Simone Picchi di Lucca. ASSISTENTI: Simone Corradini di Basso Friuli e Mattia Roperto di Lamezia Terme.

RETI: 20′ Vacca, 28′ Aliperta (su rigore), 54′ Catalano, 56′ Traditi, 68′ Ferrante, 72′ Marzullo, 95′ Arcidiacono

Tag:

COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007