Atm, licenziamento collettivo dei 420 lavoratori. Timori per gli ausiliari - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Atm, licenziamento collettivo dei 420 lavoratori. Timori per gli ausiliari

Redazione

Atm, licenziamento collettivo dei 420 lavoratori. Timori per gli ausiliari

martedì 19 Maggio 2020 - 08:20

In commissione consiliare focus sul licenziamento collettivo dei 420 lavoratori. Atm assicura: tutti passeranno alla nuova azienda

Quale futuro per i dipendenti Atm? Quando si parla di passaggio di consegne tra l’attuale Atm ormai in liquidazione e la nuova Atm spa fortemente voluta dall’amministrazione De Luca uno dei nodi caldissimi riguarda i dipendenti. In ballo oltre 400 lavoratori che hanno già ricevuto le lettere di licenziamento e che dovranno poi essere assunti nella nuova azienda. Tutto entro giorno 1 giugno. L’emergenza Coronavirus aveva congelato tutte le procedure. Ora però i motori si sono riaccesi. Ed è necessario capire come avverranno i passaggi.

Per questo motivo, l’argomento è finito al centro di una seduta della Commissione Trasporti, presieduta dal Consigliere comunale Libero Gioveni. Focus su licenziamento collettivo dei lavoratori di Atm in liquidazione e contestuale transito degli stessi nella nuova Atm spa. In aula per rispondere ai consiglieri comunali c’erano il Commissario liquidatore Pietro Picciolo e il Presidente della nuova Atm Giuseppe Campagna.

“Sono stati numerosi gli aspetti affrontati – spiega Gioveni. Il liquidatore Picciolo ha chiarito, per esempio, che quanto stabilito dal DPCM in merito alla sospensione dei licenziamenti non si può applicare per i lavoratori Atm, in quanto la data limite di demarcazione stabilita dal Governo è quella del 23 febbraio 2020. Mentre le procedure di licenziamento sono iniziate a inizio febbraio. Sugli attuali 420 lavoratori soggetti al licenziamento – prosegue il Presidente – la metà circa è stata collocata a fasi alterne in cassa integrazione, compresi i circa 70 ausiliari del traffico.

Proprio per gli ausiliari del traffico però, il Presidente Campagna, pur garantendo pienamente la loro assunzione con decorrenza 1 giugno, ha manifestato preoccupazione. Soprattutto se la sospensione della ZTL a causa dell’emergenza Covid-19 dovesse prolungarsi ancora per parecchio tempo. T

utti i lavoratori a tempo indeterminato saranno convocati a partire dal prossimo 25 maggio dalla nuova azienda per la firma dei contratti di assunzione, con l’obiettivo anche di interpellare alcuni di loro avanti con l’età (in particolare autisti) per un possibile loro interessamento ad un esodo incentivato. A tal riguardo – conclude Gioveni – lo stesso Presidente Campagna ha ribadito la necessità di portare avanti l’attuale bando dei 70 autisti con contratto di apprendistato per godere degli sgravi fiscali previsti per legge, ma non ha escluso, su sollecitazione della Commissione, di procedere, una volta avuta chiara la situazione legata all’emergenza Covid, al varo di un nuovo bando aperto agli over 30”. 

Alla fine della seduta la Commissione Trasporti ha stabilito di riaggiornarsi ai primi giorni di entrata in esercizio della nuova ATM S.p.A., per fare il punto della situazione sui numeri e sulle attività che riguarderanno la nuova fase operativa.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x