Migranti. Musumeci: "L'hotspot di Messina non è idoneo alla quarantena" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Migranti. Musumeci: “L’hotspot di Messina non è idoneo alla quarantena”

Redazione

Migranti. Musumeci: “L’hotspot di Messina non è idoneo alla quarantena”

giovedì 27 Febbraio 2020 - 00:01
Migranti. Musumeci: “L’hotspot di Messina non è idoneo alla quarantena”

Il presidente della Regione Sicilia scrive di nuovo al presidente del Consiglio dei ministri. E il deputato Claudio Fava lo definisce "ridicolo"

Nella caserma Gasparro Bisconte di Messina “sono emerse rilevanti criticità sotto il profilo igienico-sanitario, in merito all’accoglienza di nuovi migranti”. Lo scrive il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in una lettera inviata al premier Giuseppe Conte, alla luce del paventato sbarco a Messina di circa 200 migranti.

Nella missiva a Palazzo Chigi, il governatore rileva che “il Centro di primo soccorso ed identificazione, destinato per legge ad una permanenza breve limitata alla identificazione dei migranti, appare strutturalmente incompatibile con l’esigenza del prolungato regime di isolamento a cui dovrebbero essere sottoposti i cittadini non comunitari in arrivo”.

Musumeci ha quindi esortato il presidente del Consiglio dei ministri “a condividere il senso di responsabilità nei confronti della Comunità dei siciliani, anche in ragione dell’emergenza nazionale che sta impegnando tutte le nostre strutture sanitarie nella complessa azione di contrasto alla epidemia Covid-19”.

Di parere opposto il deputato e presidente della commissione antimafia dell’Ars Claudio Fava: “194 poveracci salvati in mare sarebbero, secondo il presidente Musumeci, una sfida al popolo siciliano alle prese con i casi del nuovo Coronavirus. Poco importa che non arrivino da Codogno o dalla Cina ma dai lager libici in cui il tasso di mortalità (stupri ed esecuzioni sommarie) è piuttosto alto. La richiesta al governo italiano di impedirne lo sbarco a Messina perché facciano a bordo della nave la quarantena è grottesca. Ma se poi si chiama in causa anche il ‘popolo siciliano’, il grottesco si fa ridicolo”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Intanto i 2390 Euro il signor sindaco dovrebbe scucirli di tasca propria e non farli pagare al comune, che siamo noi tutti. Vediamo se ha dignità

    0
    0
  2. bonanno giuseppe 27 Febbraio 2020 09:41

    ma smettila xxxxxxxx occupati meglio del concorso “DIVENTERA BELLISSIMA” … a proposito a quando i casting………perche quelli di Miss Italia sono gia cominciati.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007