Messina, il punto sulle opere pubbliche. Verso la ripresa al porto di Tremestieri - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina, il punto sulle opere pubbliche. Verso la ripresa al porto di Tremestieri

Marco Ipsale

Messina, il punto sulle opere pubbliche. Verso la ripresa al porto di Tremestieri

lunedì 17 Agosto 2020 - 07:00
Messina, il punto sulle opere pubbliche. Verso la ripresa al porto di Tremestieri

Tutti i dettagli sulle più importanti opere pubbliche a Messina

Porto di Tremestieri, via don Blasco, torrente Bisconte e mercato Zaera. Sono i quattro cantieri principali aperti in città, rallentati dal periodo di confinamento ma poi tutti all’opera, tranne uno. “La ripresa dei lavori al porto di Tremestieri – si legge nella relazione annuale dell’assessore Salvatore Mondello – è prevista nei primi giorni di luglio 2020”. Luglio è passato invano, passerà anche quasi tutto questo mese, perché ora la ripresa è prevista a partire da lunedì 24 agosto. Di mezzo anche la variante, che è “già stata autorizzata sotto il profilo sismico dall’Ufficio del Genio Civile di Messina e si attende l’autorizzazione da parte dell’Autorità di Bacino per la presenza nell’area di cantiere di più torrenti”. Una volta ripresi, “si prevede la conclusione nei prossimi diciotto mesi”. Un’opera fondamentale per eliminare definitivamente il transito dei tir in centro città e chiudere al traffico navale la rada San Francesco, liberando così la zona tra Giostra e Annunziata, dov’è previsto un nuovo lungomare.

VIA DON BLASCO

A ritmo lento anche i lavori per la via don Blasco. A settembre 2019 l’avanzamento era al 30 %, nella relazione di metà 2020 diventa del 35 %. “Il ritardo registrato rispetto al cronoprogramma è derivato da una serie di imprevisti (ritrovamento ordigno bellico, perfezionamento delibera di Consiglio per aree risanamento Case D’Arrigo). Il 23 dicembre 2019 è stato consegnato in via provvisoria (completati tutti i sottoservizi, l’illuminazione, manca solo il drenaggio superficiale) il primo tronco di circa 800 metri (zona Zir, ex via Acireale oggi via Franza). Si sono effettuate le prove di carico sopra la galleria dei peloritani e si sta completando la complessa procedura espropriativa legata all’attività Rifotras”. Per il cavalcavia si attendono i risultati della verifica di vulnerabilità sismica.

TORRENTE BISCONTE

Il 22 ottobre 2019 sono iniziati i lavori al torrente Bisconte. “Attualmente si sta procedendo con la collocazione dei pali. Si sono riscontrate alcune criticità legate alla viabilità di Cataratti, Bisconte e Camaro, prontamente risolte, e alla rete di sottoservizi, che nel tempo non è stata mai mappata, in via di risoluzione”.

MERCATO ZAERA

Vicini alla conclusione, invece, i lavori per il nuovo mercato Zaera. “Attualmente risulta completato l’impalcato strutturale in acciaio e sono quasi complete le opere di finiture”. Ultimo avanzamento lavori al 70 % ma in realtà si è più avanti e la fine dei lavori è prevista a settembre. Erano previsti 48 box ma secondo gli operatori erano troppo piccoli, la loro richiesta è stata accolta e sono stati rimodulati in 32, di cui 4 destinati agli operatori dell’ex mercato delle pulci di viale Europa. Già in corso la fase di assegnazione, in modo da poter avviare in anticipo le domande di allaccio alla rete elettrica (servono circa trenta giorni lavorativi), visto che l’Enel ha già installato la cabina elettrica con i relativi contatori individuali. Ci sarà anche un bando per l’assegnazione del bar/ristorazione che verrà realizzato dentro il mercato.

STRADE

Nel territorio comunale ci sono 940 km di strade, di cui 600 urbane e 340 extraurbane. Secondo una stima del dirigente Antonio Amato, per la manutenzione servirebbero circa 83 milioni. L’Amministrazione e il Consiglio comunale hanno destinato parte dell’avanzo di bilancio (20 milioni, di cui 5 nel 2020 e 15 nel 2021) al rifacimento delle strade.

Sono in fase di esecuzione tre appalti: uno in zona centro sud e uno in zona centro nord da 150mila euro ciascuno, mentre il 6 luglio sono iniziati i lavori, importo 750mila euro, nelle zone di Boccetta, Giostra e Gazzi. Sono in aggiudicazione, invece, altri due interventi, uno da 260mila euro (in zona centro nord), l’altro da 200mila euro (in zona centro sud).

FRANA DI PEZZOLO

La strada di Pezzolo è franata a febbraio 2019. I lavori sono iniziati a novembre e dovevano concludersi il 29 febbraio, ma si sono fermati quando era stata raggiunta una percentuale del 95 %. Il 4 giugno è stata approvata una variante da 78mila euro, i lavori riprenderanno una volta registrato l’atto di sottomissione e potranno essere conclusi in 15 giorni.

PIASTRA DI TREMESTIERI E VIA DEL MARE

Nel Patto per Messina un finanziamento da 1 milione e mezzo per fare i progetti della via del Mare (tratto Contesse – Tremestieri) e della piastra logistico distributiva fra San Filippo e Tremestieri, un polo (sul modello Distripark) a supporto dello sviluppo del nuovo porto di Tremestieri e delle aree industriali di Larderia tenendo conto di dimensioni aree di stoccaggio, piazzali di carico e scarico, viabilità interna all’area, area di sosta, dotazioni tecnologiche avanzate. L’affidamento della progettazione è previsto entro il 30 novembre 2020.

LINEA TRANVIARIA

25 milioni nel Patto per Messina, 11 milioni (4,5 milioni per la linea e 6,8 milioni per le vetture) nel programma “Cura del ferro”. Un totale di 36 milioni per rinnovare la linea e le vetture tranviarie. L’affidamento della progettazione è previsto entro il 30 novembre 2020 per i primi due interventi, mentre per la manutenzione e il miglioramento del parco veicolare il progetto è in corso di redazione ed entro il 31 luglio (così nella relazione) la pubblicazione del bando di gara per la fornitura di beni e servizi.

STRADA SAN MICHELE – PORTELLA

Lo scorso 10 giugno sono iniziati i lavori di messa in sicurezza della strada San Michele – Portella, nel tratto franato l’anno scorso. Da due mesi la strada è chiusa, con grossi disagi per i residenti, i lavori dovevano concludersi il 13 agosto ma i tempi non sono stati rispettati, tanto che il Comune stava valutando la rescissione del contratto. La chiusura è stata prorogata fino al 5 settembre ma non è detto che per quella data i lavori saranno conclusi.

ISOLA PEDONALE CAIROLI

A gennaio è arrivato l’ok al progetto esecutivo, rimodulato, per creare un unico piano di calpestio sul lato monte di piazza Cairoli. Il bando di gara sembrava imminente, invece si è ancora “in attesa di decreto di finanziamento”.

(Marco Ipsale)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x